Catanzaro ripescata a testa alta,ecco il nuovo girone

CATANZARO – La notizia dell’ammissione della Planet Basket Catanzaro al prossimo campionato di serie B ha rotto il silenzio che si era creato attorno ad una delle (poche) positive realtà della pallacanestro nostrana. Il team catanzarese fa il proprio ritorno in un campionato di categoria dopo aver perseguito con costanza un obiettivo prefissato oramai tre anni fa. Nell’estate del 2011 nasceva la Planet Basket Catanzaro, società che ha ereditato dalla Pallacanestro Catanzaro il ruolo di prima squadra in un network giallo-rosso da sempre attento e dedito a curare il proprio settore giovanile. Un lavoro per cui non si può pensare di cogliere i frutti nel breve volgere ma che necessita di pazienza e sacrificio per poter ripagare nel lungo termine. In quell’estate 2011, mentre Lorenzo Scuderi, responsabile del settore giovanile, spiegava il significato insito nel nome della neonata società sportiva, tra tutto il carico di ricordi che quel “Planet” trascina irrimediabilmente dietro di sé ogni qualvolta ancora oggi lo si pronunci, l’auspicio di una delle figure cardine di tutti questi anni, Pallacanestro Catanzaro prima e Planet Basket poi, era uno: ripartire dalla serie C e puntare ad un ritorno in serie B magari con una squadra formata da atleti locali. A tre anni di distanza il sogno, l’obiettivo è stato centrato. “Conquistare la promozione sul campo – commenta uno degli artefici di tutto ciò, il DG Salvatore Procopio – sarebbe stato certamente diverso. E probabilmente, con la riforma (l’ennesima, aggiungiamo noi) all’orizzonte prevista per il prossimo anno sarebbe stato ancora più semplice. Ma il salto di categoria è arrivato quest’anno e va più che bene”. Intorno a quella che sarà la Planet Basket Catanzaro stagione 2014/15 c’è ancora il massimo riserbo. Salvatore Procopio non si sbottona perché – continua – “preferisco parlare a cose fatte. L’idea di base è quella seguita fino ad ora. Quando ci siamo prefissati questo obiettivo, c’era l’intenzione di conquistare la serie B per poi disputarla tutti assieme. Quindi, se ci saranno le condizioni, la nuova struttura dovrebbe essere sovrapponibile al gruppo che tanto bene si è comportato nella scorsa stagione continuando a valorizzare i nostri ragazzi in un campionato di livello. Ma – tiene a precisare durante l’incontro – è necessario parlare con tutto lo staff, ancora non ci sono stati colloqui ufficiali, né per quanto riguarda la squadra, né per la guida tecnica. La nostra politica – ripete – sarà sempre la stessa. Valorizzare i ragazzi del nostro settore giovanile e sondare il mercato per quei ruoli in cui siamo sforniti. Prima di guardare fuori, valuteremo fino in fondo tutte le opzioni che abbiamo all’interno. Stesso discorso per la guida tecnica. Ci sono buonissime possibilità per la riconferma dell’allenatore ma anche qui, in attesa del colloquio ufficiale e per correttezza, nessuna dichiarazione accreditata. Dopo l’ufficializzazione della notizia dell’ammissione in serie B, gli incontri inizieranno subito e già in settimana dovrebbero arrivare le prime ufficialità con un quadro più delineato”.

Intanto la Planet Basket Catanzaro è stata inserita nel girone D insieme a Vasto, Pescara, Agropoli, Maddaloni, Isernia, Venafro, Francavilla, Taranto, Monteroni, Martina Franca, Bisceglie, Mola di Bari e Palermo. 14 squadre ma che campionato sarà? “Ancora è molto presto – conclude Procopio. Sembra che Bisceglie stia allestendo una buona squadra ma molte delle Società hanno palesato difficoltà economiche anche se alla fine l’iscrizione è arrivata ugualmente. Suppongo che la strategia di molte, non tutte ma molte, sarà quella di puntare sui giovani, scelta di cui noi siamo stati precursori e che oggi viene riconosciuta e imitata. Ma ritengo che sia, a meno di non disporre di grosse possibilità economiche, l’unica strada perseguibile che può assicurare un futuro solido e ripagare a lungo termine degli investimenti fatti”.

 

Maria Rosa Taverniti per Reggioacanestro.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons