Catanzaro,a Mazara per chiudere i conti

 

 

CATANZARO – Ad appena 72 ore di distanza dal primo vittorioso atto della serie, l’Assitur Planet Catanzaro torna nuovamente in campo per tentare di chiudere i conti in semi-finale e strappare il ticket diretto per la finalissima play-off. La formazione calabrese è partita ieri pomeriggio alla volta di Mazara dove questa sera alle ore 20:00 scenderà in campo per gara 2 contro Degregori e soci. A fronteggiare la squadra di coach Tunno ci sarà sicuramente la grande voglia di rivincita dei padroni di casa, pronti a lottare fino in fondo per portare la serie a gara 3. Pesa ancora per i canarini di Mazara la sconfitta di misura subìta domenica scorsa al Pala Pulerà per sole 4 lunghezze dopo aver dato del filo da torcere ai giallo-rossi per tutto l’arco della gara ed aver rimontato negli ultimi 4’ ben 12 punti di svantaggio. Mazara ha puntato tutto sulla grande esperienza di giocatori come Degregori, Gullo o Naso anche se sul finale ha pagato scelte in attacco troppo affrettate. I siciliani cercheranno questa sera di evitare di ripetere gli stessi errori sospinti anche dal proprio pubblico verso quella che potrebbe rappresentare una vera e propria impresa, soprattutto se si ripensa al debutto negativo in campionato della squadra siciliana con un filotto di sei sconfitte consecutive chiuso proprio con una vittoria interna sull’Assitur nella 7^ giornata del girone di andata. Dall’altra parte la Planet e il suo campionato perfetto. L’obiettivo dei giallo-rossi è la finale e salutare una divisione che a questa squadra va oramai veramente stretta. Cattani e compagni sono partiti per Mazara in formazione completa anche se lo staff tecnico potrebbe sciogliere solo all’ultimo momento la riserva sull’impiego di Simone Ippolito, colpito durante una fase di gioco di gara 1 ad una mano e costretto ad abbandonare il match. Naturalmente della gara anche capitan Cattani che però non potrà accompagnare i propri ragazzi campioni regionali della Smaf under 15 allo spareggio interzona in programma proprio questo pomeriggio alle 17:00 a Maddaloni (CE) contro i pari età del Cecina(allenerà Simona Pronestì).

Vincere gara 2 delle semi-finali play-off permetterebbe agli uomini di coach Fabrizio Tunno di poter godere di qualche giorno in più di riposo e smaltire i carichi di lavoro in vista del delicato impegno di finale dove i giallo-rossi potrebbero incontrare la diretta concorrente Nuova Aquila Monreale impegnata a sua volta, sempre questa sera ma alle ore 19:00, in gara 2 sul campo di Acireale. Anche in questo caso si parte dall’ 1-0 a favore di Monreale.

 

Maria Rosa Taverniti per Reggioacanestro.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons