Coach Benedetto: “Inizia una fase cruciale”

Ultimi giorni di lavoro in casa Viola. La preparazione alla nuova stagione agonistica 2014/2015 sembra essere andata sotto ogni buon auspicio. Coach Benedetto già al momento della sua presentazione aveva affermato che la squadra sarebbe stata pronta prima dell’avvio del campionato di A2 silver e così è stato. Lo stesso ultimo rinforzo nel settore piccoli , il play Marco Rossi, è giunto già in riva allo Stretto per completare un reparto che già conta la presenza di Tourè, De Meo, Deloach e Casini. Le non perfette condizioni di Tourè che comunque avrà tempo per recuperare e la giovane età di De Meo, hanno quasi imposto la società e lo staff tecnico a tornare sul mercato anche per evitare un eccessivo carico di lavoro e responsabilità in regia dell’americano Deloach. L’inizio del campionato è previsto il 5 ottobre, con la trasferta a Treviso. Nel frattempo la società ha previsto dei nuovi test amichevoli: mercoledì 24 settembre (ore 18.00) a San Filippo del Mela contro Barcellona, il secondo sabato 27 settembre a Rende contro Matera (ore 18.00).

“Entriamo in una fase cruciale della preparazione  – ha dichiarato il coach della Viola Gianni Benedetto – non senza preoccupazioni. Se da una parte siamo contenti di come sta andando il nostro lavoro tecnico, tattico e fisico sui nostri atleti, un po’ di apprensione è maturata in seguito ad alcuni infortuni. Dopo Tourè, infatti, si è fatto male, peraltro in maniera fortuita, anche Spera che dovrà restare fuori per un po’ di tempo. A ciò aggiungiamo anche un lieve malore per Azzaro che lo ha reso indisponibile. Sono episodi che cambiano parecchio i piani perché ci costringono a sopperire in qualche modo a delle assenze importanti. Noi comunque non ci abbattiamo e proseguiamo sulla nostra strada, d’altro canto io sono sempre stato abituato a fare il pane migliore con la farina che ho a disposizione. Quella che è appena iniziata  – ha concluso Bendetto – è una settimana in cui ci saranno altri due test che serviranno per valutare i passi in avanti sotto il profilo tecnico e tattico. In tal senso mi aspetto dei progressi sia per quanto riguarda la fase offensiva che quella difensiva. Di sicuro avremo una rotazione più limitata e cercheremo di consolidare quanto di buono fatto fino ad oggi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons