Coach Bianchi:Tornare a casa è sempre un’emozione

{iframe} http://www.youtube.com/embed/4Fv_smbyicY” frameborder=”0″ allowfullscreen {/iframe}

link

A volte ritornano.

Un ritorno importante a Reggio Calabria:Coach Bianchi c’è.

Uno dei simboli assoluti della storia della Cestistica Piero Viola del Giudice, oggi allenatore è il nuovo assistente di Giovanni Benedetto per un avventura che promette scintille.

Tante emozioni nel tornare al Centro Viola.

Sono molto emozionato, tornare a casa è sempre un emozione.

Come è nato questo nuovo avvicinamento?

Inaspettato.

A me ha fatto molto piacere.

In poco tempo abbiamo trovato un accordo.

Roster d’altissimo livello anche se la nuova formula non aiuta:una sola promozione su trentadue squadre.

Sognare non costa nulla?

Senza sogni non si va da nessuna parte.

Sarà un campionato difficile:ci sono molte squadre attrezzate più o meno quanto la Viola.

Noi avremo la spinta del nostro pubblico e la grande voglia di far diventare realtà questo sogno.

Hai mai allenato qualche pedina di questo nuovo gruppo?

No, li ho sempre incontrati da avversari nelle mie varie esperienze da capo allenatore in A1 ed A2.

Sono giocatori importanti di grande carisma e personalità ed esperienza.

L’obiettivo potrebbe essere il Palasport pieno?

E’ un grande obiettivo.

Rivedere quel Palasport gremito sarebbe fantastico.

Nella mia mente ci sono le immagini di Viola-Biella per salire nella massima serie con una platea piena e festante: sono immagini indelebili.

Ha detto Ghersetti di avere preso possesso della stessa stanza posseduta da Manu Ginobili, ha fatto bene?

Assolutamente: mi auguro sia rimasto qualche virus dentro.

Mario è un giocatore importante che arriva da season dove è stato protagonista.

Conosce bene il campionato: è un giocatore di sicuro affidamento.

E’ stata la campagna rafforzamento dei ritorno importanti. Sembra di rivivere gruppo di allenatori di tempi andati: Coach Benedetto, Bianchi , è tornato Coach Tripodi, siete un po tutti qui?

Sembra di essere ritornati a vent’anni fa quando noi tre insieme a Gaetano Gebbia eravamo gli istruttori della Viola.

Una grande famiglia che per anni ha portato al Centro Sportivo quasi tutti i ragazzi reggini aiutandoli a diventare adulti e professionisti seguendo delle regole e dandosi degli obiettivi rispettando gli impegni assunti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons