Coach Dari:Che ricordi il basket degli anni 90

 

 

In Calabria tutto va male.Le squadre sono ridotte ai minimi termini, la C Regionale fatica a raggiungere dieci squadre,addirittura anche gli Arbitri fanno Flop con una retrocessione dopo l’altra. In Toscana come si sta?

 

In Toscana il movimento ha tenuto decisamente . Le rinuncie sono state numericamente identiche agli anni precedenti quando la crisi non c’era o comunque non era tangibile come adesso . Le squadre che la passata stagione partecipavano ai campionati nazionali si sono re-iscritte tutte ed hanno allestitoorganici adeguati. Per i campionati regionali , la Serie C sarà a 18 squadre in girone unico mentre la Serie D vedrà due gironi di 13 squadre ciascuno per un totale di 26 . Infine ci saranno i soliti 4 gironi di promozione e 4 gironi di prima divisione di 12-13 squadre ciascuno . Io credo che la differenza sia tutta nel settore giovanile che qui da noi è una religione . Ogni società ha comunque un settore giovanile e un minibasket che reclutano forte.

 

Crisi in tutta Italia.Non era più bella la prima Repubblica e le sfide Reggio-Livorno? Che ricordi hai di quelle annate Coach?

 

La crisi ovviamente sta rendendo tutti tristi e nostalgici però ti prego , lasciamo stare la prima repubblica . Se adesso ci troviamo in queste condizioni è proprio in virtù di 50 anni vissuti in maniera scellerata , decisamente al di sopra delle nostre possibilità e adesso ne paghiamo le conseguenze . Certo che il cassetto dei ricordi del basket è pieno di gadgets e souvenir provenienti dagli anni 80 e 90 . Reggio-Livorno è sempre stata una “classica” , spesso con ex di qua e di la . La partita della storia tra le nostre città è stata senza dubbio quella giocata nella stagione 90-91 nel girone di ritorno al “Palallende” coincisa con l’esordio di Micheal Young che segnò 51 punti sbagliando clamorosamente i liberi della vittoria a tempo scaduto . Chiaramente ero seduto in tribuna stampa perché a quell’epoca scrivevo per il locale quotidiano “Il Tirreno” . In campo c’erano giocatori fantastici da una parte e dall’altra tra i quali Alessandro Fantozzi , un giovanissimo Walter De Raffaele , Lucio Laganà rientrante proprio dall’anno passato all’ Allibert , l’altra squadra di Livorno da cui proveniva anche Matteo Lanza . Ricordo che Gustavo Tolotti fece una partita straordinaria ma non fu sufficiente perché Joe Binion e Flavio Carera limitarono molto bene Dean Garrett . Meglio che mi fermi qui sennò potrei raccontarti tutta la gara .

 

Esperienza più che positiva in Calabria. Abbiamo novità per il tuo futuro?

 

Ho avuto molti contatti in questi mesi , alcuni dei quali molto interessanti e a latitudini diverse . Prestodovrò decidere che cosa fare la prossima stagione, ormai i tempi stanno maturando . L’Audax-Campus sta definendo il suo futuro , dovremmo sentirci nei prossimi giorni con la dirigenza e il presidente . A Livorno si sta benissimo in tutti i sensi , è la mia città ed ho tutto : affetti , amicizie , professione , ma la Calabria è un’altra cosa …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons