Coach Iracà fa incetta di talenti

 

 

La Scuola di Basket Viola fa veramente sul serio.

La politica dell’acquisto dei cartellini della prima squadra con gli innesti di Gaetano Spera ed Alessandro Azzaro appare solamente l’inizio di una politica comune per far bene ed azzerare i costi dei parametri.

Coach Iracà ed il suo staff avranno a disposizione un roster quasi completamente composto da atleti “In Foresteria” che potrebbero rappresentare il vero futuro del basket targato nero-arancio.

Da quel che trapela, la nuova Viola in C Regionale,formazione che prenderà parte anche al campionato Under 17 avrà a disposizione una lista infinita di giovani promesse:

“l’anziano” del gruppo sarà il rosarnese Angelo Luzza, giovane reduce da un interessante Camp con la Stella Azzurra:il ragazzo ha dei margini di miglioramento incredibili e potrebbe spiccare il volo verso il basket che conta quanto prima.

Lo stesso si può dire del resto dei giovanissimi atleti,tutti classe 1997.

Accanto alle conferme dei ’96 Latella e Russo da Gioia Tauro ed il 97 Antonicelli da Lamezia, il taccuino nero-arancio appare veramente ricco.

Da Messina è arrivato il figlio d’arte Di Dio.

Da Milazzo il promettente Italo-Argentino Hernan Sindoni.

Da Ragusa il giovane Scalone,dalla terra etnea Frazzetto e dalla Campania,precisamente da Benevento Marco Brilli.Una manovra a tappeto su tutto il territorio per implementare il lavoro di un settore giovanile che vuole ritornare ad essere un punto di riferimento non solo per i giovani reggini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons