COLPACCIO MONOPOLI:PRESO OSMATESCU

Il “ragazzone” scuola Viola scende clamorosamente di categoria.

Un colpaccio per chi lo ha visto giocare e per la mole unita alla tecnica.

Victor Osmatescu, classe 1996 cresciuto nel vivaio della Viola Reggio Calabria scende di categoria e sceglie Monopoli, società davvero ambiziosa che ha firmato, tra gli altri, anche lo straordinario Santiago Paparella(ex Agrigento e non solo).

La nota del Club

Riuscito il blitz per assicurare a coach Lezzi un giocatore che potrebbe risultare determinante

L’Action Now! Monopoli chiude in modo clamoroso la costruzione del suo roster, assicurandosi le prestazioni – dopo quelle di Torresi, Paparella e Mirone – di un altro giocatore che potrebbe risultare un autentico lusso per la categoria.
Si tratta dell’atleta Victor Osmatescu, ragazzo nato in Moldavia ma trasferitosi in Italia quando era ancora molto giovane. Centro di 201 cm, Victor è dotato di una prestanza fisica imponente, che ne fa un sicuro riferimento nel pitturato. Importanti le sue cifre nella scorsa stagione, disputata in Serie B con la maglia dello Scauri: 21 minuti di utilizzo in media, con 5.7 punti e 4.2 rimbalzi, a conferma di una crescita costante e notevole. L’anno precedente è stato a Taranto, sempre in B, risultando anche in quel caso un back up di grande affidabilità. A Monopoli avrà il giusto spazio per crescere, in una squadra che adesso può dirsi completa e che potrà certamente lottare ad armi pari con le altre formazioni che sono state allestite senza lesinare sforzi, per un campionato che si preannuncia mai come quest’anno spettacolare ed avvincente.
Estremamente soddisfatto coach Antonio Lezzi: “Un altro tassello indispensabile per il percorso che abbiamo deciso di fare insieme alla società. Victor porterà solidità e fisicità, qualità necessarie per fare più strada possibile in un torneo certamente difficile, ma addirittura indispensabili per consentire ai tanti giovanissimi del roster di crescere giocando nel loro ruolo naturale. Nel costruire la squadra ho fatto scelte nette, ma sempre e solo per rispettare il mandato che mi è stato dato. Dovevamo lasciare il giusto spazio per i giovani locali e quindi abbiamo operato cercando di “coprire” i ruoli in cui eravamo meno attrezzati con le risorse “interne”. Per la stessa ragione ho dovuto rinunciare all’apporto di giocatori che pure l’anno scorso hanno fatto molto bene con la maglia dell’Action Now!, ho visto molte partite e so che sarebbero stati anche quest’anno molto importanti, peraltro ragazzi cui tutti qui sono giustamente molto affezionati. Il resto l’ha fatto la necessità di rispettare un budget che ci eravamo dati, perché anche questo conta e andava considerato. Adesso si inizia ad organizzare in modo ancora più puntuale il lavoro, cercheremo di farci trovare pronti sin dall’inizio e di dare grandi soddisfazioni al pubblico di Monopoli, che ci vuole giustamente protagonisti”.

Show Buttons
Hide Buttons