Condello:Siamo sereni, tanti progetti in partenza

Siamo all’interno di una fase dove tutti cercano informazioni non essendoci il campionato.

C’è da ripartire dopo un campionato intenso.

Si devono fare i conti con le risorse finanziarie.

C’eravamo lasciati con la vittoria contro Ravenna.

Oggi cosa sta succedendo?

Potresti illustrarci anche le difficoltà?

La situazione è che stiamo giocando la partita più importante in questo momento.

Dobbiamo chiudere la stagione effettuando tutti i pagamenti che già stiamo facendo ai nostri atleti e staff.

Non ti nego che già da diversi mesi, soprattutto con Giusva Branca, dopo aver avuto un interlocuzione con la proprietà con Muscolino e Campisi  abbiamo iniziato a programmare gia da tempo il nostro futuro.

Stiamo camminando su due binari paralleli: la prima è di chiudere questa stagione che secondo me è stata estremamente importante che ci ha permesso di ritornare su palcoscenici nazionali:

la seconda è la programmazione verso la nuova stagione.

L’annuncio dell’accordo con il consorzio Smart, annunciato dal nostro Presidente Branca, è già un inizio di accordi che nelle prossime settimane verranno emanate a mezzo stampa.

Sono accordi che abbiamo già chiuso per il futuro.

A beneficio dei non addetti ai lavori. L’accordo Smart in cosa aiuta la Viola?

E’ un accordo economico.

E’ un gruppo di aziende, capitanate da un amministratore che non rivelo per ragioni di delicatezza.

Nei prossimi giorni verrà ufficializzato tutto nei dettagli: non è il Main Sponsor.

E’ una partenership:il consorzio è un parter attivo nei confronti della società.

Nei prossimi giorni, il Presidente Branca terrà una Conferenza Stampa per i dettagli: accordo strutturato su più anni che ci permette di essere più sereni nella programmazione del futuro.

Ci sono dei dialoghi avviati con il Presidente Branca per cercare di coinvolgere due Main Sponsor.

Questa è una fase estremamente delicata:molte cose cambieranno all’interno del nostro management.

E’ un lavoro che va avanti da diversi mesi.

Il Ds Condello dovrebbe essere con un occhio sulla società con l’altro sulla costruzione del roster.Che succede?

Ci siamo dati degli step operativi.

Non ci siamo mai fermati e stiamo lavorando in silenzio:è una fase estremamente delicata.

Il mercato si apre ufficialmente, come sempre, a Giugno e Luglio ma è vero anche che stiamo programmando una stagione importante: c’è bisogno di lavorare sottotraccia.

Stiamo facendo dei sondaggi sul tipo di squadra che vogliamo per il prossimo anno.

Sono fermo ma, con serietà, dobbiamo prima chiudere le spettanze della passata stagione.

Stiamo già effettuando sondaggi, stiamo valutando i giocatori della passata stagione ma non conoscendo la struttura del prossimo campionato non abbiamo il quadro completo.

Ieri sera ero con il Coach Benedetto ed il Presidente per iniziare a fare dei sondaggi.

Coach Benedetto è intoccabile?

Non ti nego che le voci di mercato sul suo conto mi hanno dato enormemente fastidio.

Capisco anche che il Coach è un pezzo importante a livello nazionale e ci possono essere interferenze che non possono far altro che piacere.

Il progetto è partito lo scorso anno: lui ha un contratto biennale.

Da parte mia e della società c’è l’auspicio di continuare sia con lui che con Coach Bolignano.

Le interferenze mi hanno dato fastidio ma non mi hanno toccato più di tanto.

La Viola non può mai perdere una pedina del genere: fin quando sarò io alla guida lui nojn andrà mai via.

Non ci crederò mai.


La tua sensazione qual è?

Estremamente positiva.

Siamo partiti a Marzo con la programmazione.

In questi mesi ho avuto delle attestazioni estremamente positive e grande speranza per il futuro.

Alzare l’asticella è il nostro dictat dopo vari colloqui con diverse aziende:le difficoltà ci saranno sempre forse noi ne abbiamo più degli altri.

Siamo quasi  in media con la situazione nazionale che non è bellissima.Possiamo crescere, migliorare abbiamo grandi risorse interne che possono crescere.

Spero che nelle prossime settimane arrivino dettagli più precisi.

Sono andato in vacanza per sette giorni, sono sereno la situazione è tranquillo.

Il budget dovrà essere sicuro ma anche importante per la crescita della società.

Una sensazione bella che trasmesse fiducia..

Le difficoltà ci sono.Abbiamo superato momenti difficilissimi in questi anni.Oggi non siamo una società con dei debiti:siamo tranquilli.Due anni fa avevamo ancora debiti che avevamo ereditato.Oggi abbiamo dei debiti relativi agli ultimi due tre mesi. Negli ultimi anni l’unico finanziatore che c’è stato è stato Muscolino e non sarà più così. Dobbiamo dare tranquillità a Muscolino attraverso nuove figure: il consorzio Smart ci darà una grande mano.Vogliamo fare una squadra estremamente competitiva.

{iframe} http://www.youtube.com/embed/DkAmvcTLbQA” frameborder=”0″ allowfullscreen {/iframe}

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons