Cronache da derby,Botteghelle-Olympic

 

 

 

I quintetti. Padroni di casa con Pensabene da play, Catanoso e Cilione come guardia e numero 3, Corlito e Minniti sotto le plance. Risponde l’Olympic con Sant’Ambrogio da play, Catalano e Arena come esterni e la coppia Quattrone – Santucci sotto canestro.

 

 

Parte bene il Botteghelle, che piazza subito un 7 – 0 propiziato da un buon Minniti. L’Olympic ci mette un pò di più a carburare, ma con la tripla di Quattrone impatta sul 7 a 7. Vinci entra dalla panchina e da subito un grande contributo ed è solo grazie a Santucci che gli ospiti imangono in scia. (15 – 14).

 

In avvio di seconda frazione il Botteghelle accelera: le triple di Pensabene, Marrara e Vinci danno il primo vantaggio apprezzabile alla squadra del presidente Musolino. Sul fronte opposto però cominciano a salire di colpi Arillotta e Sant’Ambrogio che riescono a tenere nel match gli ospiti. Un ottimo Cilione consentirà al Botteghelle un ulteriore mini parziale per chiudere la frazione sul 37 – 31.

 

I padroni di casa sembrano però non digerire i terzi quarti: così come nella sfida contro la JBL, il Botteghelle pare non rientrare in campo e prende un parziale di 10 a 0 in avvio, propiziato da uno scatenato Arillotta e da un Lazzara tutto cuore. Sarà Catanoso a suon di triple a svegliare i suoi dal torpore, ricucendo lo strappo e portando il match praticamente alla parità di fine 3° quarto. (53 – 54).

 

Il match si mantiene molto equlibrato, Vinci da una parte e Arena dall’altra (eccllente il suo lavoro a rimbalzo) tengono la partita apertissima. A tre minuti dalla fine però qualcosa cambia. Il Botteghelle cambia improvvisamente marcia e piazza un parziale di 16 a 4. L’Olympic nel frangente non ha la forza di reagire e subisce le giocate di Vinci e Pensabene. A nulla valgono gli ultimi tentativi di Arillotta e Lazzara. Finirà 80 – 68.

 

Come detto, l’Olympic può recriminare sulle pessime condizioni fisiche di Lazzara. I ragazzi di Sant’Ambrogio ci provano come sempre, e possono essere soddisfatti delle prove di Arillotta, Santucci e Arena.

 

In casa Botteghelle si guarda al bicchiere mezzo pieno e a un periodo che ha portato in dote alla squadra di Musolino parecchi punti in classifica. Rimangono però dei problemi nel gioco, con una squadra che gioca a sprazzi, in maniera altalenante e con una circolazione di palla abbastanza lacunosa. Bisognerà lavorarci su, per sperare di fare il definitivo salto di qualità.

da Botteghellebasket.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons