Csi:un successone

 

 

Indiscutibilmente un successone.

E’ andata in archivio gara uno di finale del campionato provinciale di Csi di Reggio Calabria.

La gara non era decisiva per la qualificazione alla fase regionale, ciò nonostante il Palazzetto di Archi ha registrato il tutto esaurito.

Un “Sold-Out” splendido che rinnova il successone del campionato parallelo che ha ospitato le gesta di tanti atleti fuori-categoria che, per ragioni prettamente regolamentari considerati i folli parametri federali si sono ritrovati a giocare per diletto.

Il diletto in questione diventa splendido ed avvincente all’interno di una gara punto a punto che ha emozionato il popoloso pubblico reggino(erano presenti, tra gli altri Ammannato e Sabbatino della Viola,Rugolo,Laganà del Bernalda,Coach Romeo del San Filippo,Pellegrino e Vazzana del Cosenza e non solo).

Partiamo dalle assenze:Coach Saccà ritrova tutti gli effettivi più rappresentativi del roster mentre, la Magic deve fare a meno del proprio Coach Sergio Sant’Ambrogio,squalificato per quattro giornate dopo la semifinale contro la Diego Suraci(tre al giocatore della Diego,Armando Russo) insieme ad una pedina fondamentale come Gianni Santucci ed al play Mario Sant’Ambrogio(si vocifera che i bianco-rossi potrebbero schierare al più presto anche l’estro di Stefano Zampogna).

In stagione regolare abbiamo vissuto due gare dagli opposti risultati con due successi larghissimi a testa.

Gara uno di Playoff,invece, regala una sfida equilibratissima sempre sul filo di lana.

Grande merito alla Magic Basket che sfodera una prestazione da urlo.

L’Aleandre, pur non brillando, regola i volitivi avversari sul possesso finale.

L’inizio è tutto per la Magic:Danilo Marte è in grande serata al tiro.

La difesa dell’Aleandre fa grande fatica nel contenerlo ma,nonostante tutto, e nonostante una ottima prestazione ospite, il punteggio scrive solamente 11 a 15 per la Magic.

Il duello tra Marte e Soldatesca diventa uno show a tutto campo: Il three pointer ex Rosarno realizza dalla linea dei 6.75,un attimo dopo subisce una sonora stoppata dall’ex Audax che si supera con una dolce tripla per poi subire una nuova segnatura dell’esterno della Magic: si gioca punto su punto(30-32).

Il primo sorpasso dell’Aleandre arriva sul 42 a 41 con una segnatura del determinato Daniele Sergi.

L’ottimo Arena mette l’anima in difesa per bloccare Andrea Pellicanò e segna il canestro del controsorpasso.

Le due squadre continuano nella serie di sorpassi e controsorpassi neanche fosse il Moto-Gp:il secondo periodo termina con uno strabiliante Coast to Coast di Santi Crisafi che firma il 50 a 51 per la gioia del pubblico presente.

All’uscita dagli spogliatoi, è Domenico De Marco a prendere per mano l’Aleandre:cinque punti in sequenza con un tonico gioco da tre punti spediscono avanti i locali.

Tutto finito? Assolutamente no.

Arena firma il pareggio,Lazzara l’allungo ai liberi che darà il via alla nuova serie di sorpassi e contro sorpassi.

Gli ultimi cinque minuti della gara sono un susseguirsi di emozioni:Soldatesca spreca troppo con tentativi vani dalla lunga, Brosio, invece, emula ma positivamente l’avversario di reparto con una tripla di tabella che esalta la Magic.

Sulla giocata successiva un alley-hoop di Pellicanò per Soldatesca riduce le distanze.

Pesano moltissimo nell’economia della gara due errori grossolani dell’attacco dell’Olympic praticamente da sotto canestro, dall’altra parte,invece, gli air-ball dalla lunga iniziano a preoccupare Coach Saccà.

Gaetano Arena segna un canestro incredibilmente pesante per i suoi.

La giocata decisiva in attacco arriva da Carmelo De Stefano che firma il più uno ai liberi.

Il possesso finale, a otto secondi dalla fine viene mal gestito dalla Magic: Soldatesca offre a tutto il pubblico presente la specialità della casa,una bella palla rubata che spedisce gli atleti negli spogliatoi.

L’Aleandre vince gara uno:onore alla Magic. Martedì alle ore 21 allo Scatolone sarà ancora showtime.

 

Aleandre Basket-Magic Basket 66-65

12-15,18-17,20-19,16-14

Aleandre:Pellicanò 17,Mazzù ne,Crocè ne,Larizza,Granata,Sergi 11,Soldatesca 12,Postorino 4,Durante G,Delfino,De Stefano 9,De Marco 9.All Daniele Saccà

Magic Basket:Crisafi 2,Sant’Ambrogio,Arena 7,Lazzara 15,Marte 20,Bagnato,Brosio 16,Cajumi.

Arbitri Scarfò di Palmi e Musitano di Reggio Calabria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons