La Vis è Campione D’Inverno

La
sfida delle sfide, la vince la Vis al termine di una gara più che
appassionante che ha riempito all’inverosimile l’impianto del
PalaBotteghelle.

Uno
spot immenso per il basket di Calabria: lo spettacolo offerto dalle
due formazioni non è stato assolutamente deludente, tutt’altro.

La
Vis Reggio Calabria si aggiudica il big match (si affrontavano la
prima contro la seconda della classifica) contro il Val Gallico e si
laurea campione d’inverno con due giornate di anticipo.


È
stata una gara bellissima, di rara intensità agonistica e
altrettanta correttezza, sia in campo che sugli spalti, con giocate
spettacolari di alto livello tecnico.

I
padroni di casa, alla luce dell’andamento complessivo della gara,
hanno meritato la vittoria, ma il Val Gallico non è uscito affatto
ridimensionato dalla contesa, dimostrando di occupare degnamente la
seconda piazza della graduatoria lanciando la sfida per il proseguo
del campionato.

La
cronaca

Fin
dalla palla a due si capisce subito che lo spettacolo è di quelli
per palati fini. I due quintetti si sorpassano e contro sorpassano di
continuo, entusiasmando le rispettive tifoserie. Gli ospiti giocano
meglio in avvio e chiudono la prima frazione avanti di quattro
lunghezze (15-19), con la Vis che si aggrappa alla verve offensiva di
capitan Stracuzzi e alla lucida regia di Franzò per rimanere in
scia.

Nel
secondo periodo la musica cambia. I bianco/amaranto del duo
D’Arrigo/Farina piazzano un parziale iniziale di 9-0 avviato da una
tripla di Arillotta e cambiano radicalmente l’inerzia del match.
Lobasso in entrata regala per la prima volta la doppia cifra di
vantaggio ai suoi (38-27 al 17mo). Una doppia cifra che rimane fino
all’intervallo (43-31).

La
terza frazione sembra la fotocopia della seconda. La Vis esce
fortissima dagli spogliatoi, stringe le maglie difensive e vola a +20
(53-33) con una perentoria schiacciata di Warwick che costringe coach
Gebbia al time out immediato. Partita chiusa? Niente affatto. Il Val
Gallico, trascinato dall’ex Barrile in versione monstre (mvp e top
scorer del match con 22 punti) non molla la presa. Due triple in fila
del play scuola Viola riportano il Val Gallico a -10 (62-52)
all’inizio dell’ultimo periodo.

Un
6-0 interamente timbrato da Warwick ricaccia indietro gli ospiti
(68-52), ma non è ancora finita. Cinque punti in un amen di Matteo
Laganà e due liberi dello scatenato Barrile riportano il Val Gallico
a -5 (73-68). Viglianisi prima e Luca Laganà poi falliscono le
triple che avrebbero portato gli ospiti a -2 e reso il finale
incandescente. Scampato il pericolo, ci pensano Spencer e i liberi di
Stracuzzi a mettere in ghiaccio il nono sigillo consecutivo della
Vis, fissando il punteggio finale sul 78-70.

Questo
il tabellino della partita:

Vis
Reggio Calabria – Val Gallico 78-70

(15-19,
43-31, 62-49)

Vis
Reggio Calabria: Stracuzzi 21, Costantino 2, Lobasso 7, Warwick 21,
Spencer 12, Franzò 6, Arillotta 9, De Stefano N.E., Bonaccorso N.E.,
Cedro N.E., Gerardis N.E. Allenatori: D’Arrigo/Farina.

Val
Gallico: Viglianisi 15, Tramontana 12, Neri, M. Laganà 11, M. Laganà
6, Barrile 25, Fiorillo, Suraci 4, Muscatello, Bellantone N.E.,
Vazzana N.E., Egwoh N.E. Allenatore: Gebbia.

Arbitri:
Antonio Travia e Aldo Travia di Gioia Tauro.

Classifica
C Silver

Vis
Reggio 18

Val
Gallico 14*

Botteghelle
10

Virtus
Catanzaro 8

Lamezia
8*

Villa
San Giovanni 6*

Nuova
Jolly 6

Bim
Bum Rende 4

Pollino
Castrovillari 4

Ymca
Siderno 2*

New
Team Crotone 0*

*Gare
in meno

Prossimo turno

Sabato

Pollino-Crotone ore 19.30

Nuova Jolly-Virtus Catanzaro ore 18 Scatolone

Botteghelle-Ega Siderno ore 18 Archi

Domenica

Rende-Villa San Giovanni ore 17.30

Val gallico-Lamezia ore 18

La
sfida delle sfide, la vince la Vis al termine di una gara più che
appassionante che ha riempito all’inverosimile l’impianto del
PalaBotteghelle.

Uno
spot immenso per il basket di Calabria: lo spettacolo offerto dalle
due formazioni non è stato assolutamente deludente, tutt’altro.

La
Vis Reggio Calabria si aggiudica il big match (si affrontavano la
prima contro la seconda della classifica) contro il Val Gallico e si
laurea campione d’inverno con due giornate di anticipo.


È stata una gara bellissima,
di rara intensità agonistica e altrettanta correttezza, sia in campo
che sugli spalti, con giocate spettacolari di alto livello tecnico.

I
padroni di casa, alla luce dell’andamento complessivo della gara,
hanno meritato la vittoria, ma il Val Gallico non è uscito affatto
ridimensionato dalla contesa, dimostrando di occupare degnamente la
seconda piazza della graduatoria
lanciando
la sfida per il proseguo del campionato
.

La
cronaca

Fin
dalla palla a due si capisce subito che lo spettacolo è di quelli
per palati fini. I due quintetti si sorpassano e contro sorpassano di
continuo, entusiasmando le rispettive tifoserie. Gli ospiti giocano
meglio in avvio e chiudono la prima frazione avanti di quattro
lunghezze (15-19), con la Vis che si aggrappa alla verve offensiva di
capitan Stracuzzi e alla lucida regia di Franzò per rimanere in
scia.

Nel
secondo periodo la musica cambia. I bianco/amaranto del duo
D’Arrigo/Farina piazzano un parziale iniziale di 9-0 avviato da una
tripla di Arillotta e cambiano radicalmente l’inerzia del match.
Lobasso in entrata regala per la prima volta la doppia cifra di
vantaggio ai suoi (38-27 al 17mo). Una doppia cifra che rimane fino
all’intervallo (43-31).

La
terza frazione sembra la fotocopia della seconda. La Vis esce
fortissima dagli spogliatoi, stringe le maglie difensive e vola a +20
(53-33) con una perentoria schiacciata di Warwick che costringe coach
Gebbia al time out immediato. Partita chiusa? Niente affatto. Il Val
Gallico, trascinato dall’ex Barrile in versione monstre (mvp e top
scorer del match con 22 punti) non molla la presa. Due triple in fila
del play scuola Viola riportano il Val Gallico a -10 (62-52)
all’inizio dell’ultimo periodo.

Un
6-0 interamente timbrato da Warwick ricaccia indietro gli ospiti
(68-52), ma non è ancora finita. Cinque punti in un amen di Matteo
Laganà e due liberi dello scatenato Barrile riportano il Val Gallico
a -5 (73-68). Viglianisi prima e Luca Laganà poi falliscono le
triple che avrebbero portato gli ospiti a -2 e reso il finale
incandescente. Scampato il pericolo, ci pensano Spencer e i liberi di
Stracuzzi a mettere in ghiaccio il nono sigillo consecutivo della
Vis, fissando il punteggio finale sul 78-70.

Questo
il tabellino della partita:

Vis
Reggio Calabria – Val Gallico 78-70

(15-19,
43-31, 62-49)

Vis
Reggio Calabria:
Stracuzzi
21, Costantino 2, Lobasso 7, Warwick 21, Spencer 12, Franzò 6,
Arillotta 9, De Stefano N.E., Bonaccorso N.E., Cedro N.E., Gerardis
N.E. Allenatori: D’Arrigo/Farina.

Val
Gallico:
Viglianisi
15, Tramontana 12, Neri,

M. Laganà 11, M.
Laganà 6,
Barrile
22, Fiorillo, Suraci 4, Muscatello,

Bellantone N.E.,
Vazzana N.E., Egwoh N.E. Allenatore: Gebbia.

Arbitri:
Antonio Travia e Aldo Travia di Gioia Tauro.

Classifica
C Silver

Vis
Reggio 16

Val
Gallico 14*

Botteghelle
10

Virtus
Catanzaro 8

Lamezia
8*

Villa
San Giovanni 6*

Nuova
Jolly 6

Bim
Bum Rende 4

Pollino
Castrovillari 2

Ymca
Siderno 2*

New
Team Crotone 0*

*Gare
in meno

Prossimo turno

Sabato

Pollino-Crotone ore 19.30

Nuova Jolly-Virtus Catanzaro ore 18 Scatolone

Botteghelle-Ega Siderno ore 18 Archi

Domenica

Rende-Villa San Giovanni ore 17.30

Val gallico-Lamezia ore 18

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons