DAI CLUB: RUVO VOLA IN VETTA

 
La Tecnoswitch concede il bis. Lo fa col cuore, con la voglia, con la determinazione. Superare la Mastria Catanzaro non era operazione semplice. Giallorossi capaci di dare l’anima per provare a bagnare con la vittoria l’esordio. Ma Ruvo è squadra tenace che ha saputo superare i momenti di difficoltà nei primi due quarti, per poi trovare l’allungo decisivo nel terzo periodo – scrive la nota da casa Talos.
Meglio la Mastria rispetto alla gara di Reggio Calabria, anche grazie all’innesto di Battaglia, leader designato dei calabresi.
La Tecnoswitch raccoglie la prima vittoria esterna e anche grazie alle gare non disputate nel gironcino “D2” si trova sola in vetta alla classifica. Basile rompe gli indugi, Razic è certezza, con Ochoa capace di sobbarcarsi sulle proprie spalle la responsabilità di riportare a galla l’imbarcazione bianco-azzurra.
Buone notizie per Kekovic per un roster che guarda con ottimismo al futuro.
Partono forte i ruvesi che si trovano avanti 6-0, prima di subire il controbreak dei locali (15-8). Battaglia entra al 6′ e trascina i suoi segnando da ogni angolo.
Ruvo ricuce lo strappo: Ochoa, De Leone, ma anche i canestri di Basile per un -2 da registrare al 20′.
Sale d’intensità la difesa bianco-azzurra. Cantagalli con fare silenzioso dà equilibrio alla squadra che lentamente prende il largo mettendo a segno i colpi che ribaltano l’inerzia dl match (54 – 66 al 30′).
Nell’ultimo quarto c’è spazio per tutti nel dare il proprio contributo per portare a casa la posta in palio.
Show Buttons
Hide Buttons