DAI CLUB:LIONS BISCEGLIE COMMENTANO IL SUCCESSO OTTENUTO CONTRO REGGIO

Tantissimi spunti, una certezza: l’Alpha Pharma Bisceglie è sempre più calata nella realtà di un girone D2 del torneo di Serie B Old Wild West molto competitivo e interessante. L’affermazione casalinga ottenuta il giorno dell’Epifania a spese di una coriacea Viola Reggio Calabria è la dimostrazione di un’acquisita abitudine ai ritmi e alle temperature di gare che somigliano ben poco alle sfide di regular season, al punto da suscitare suggestioni di playoff. Quattro vittorie su quattro incontri costituiscono un bottino considerevole per la giovane compagine di coach Gigi Marinelli, cui mai dovrà mancare l’umiltà e la consapevolezza che le asticelle dell’impegno e dell’attenzione andranno ancora alzate – scrive la nota del club.

I nerazzurri hanno piegato gli avversari di turno con una prestazione di apprezzabile duttilità, correndo quando c’era da correre, rallentando nei momenti più delicati, facendo sentire il fisico in un terzo periodo che alla lunga è risultato decisivo. Un altro successo del collettivo, con tanti tasselli posti da ciascun protagonista del match.

Lo 0-4 dalla palla a due ha convinto la panchina Lions a spendere subito un timeout: discorso compreso, dato che l’ex Donato Vitale, con due canestri consecutivi, ha capovolto la situazione. I viaggianti, spinti dal talento di Genovese (7 punti nel primo quarto), hanno rimesso la testa davanti sul 11-15 ma ancora Vitale (già in doppia cifra al primo mini-intervallo) si è intestato il controsorpasso.

L’avvincente altalena nel controllo del punteggio si è susseguita nella seconda, gradevole frazione. Unico freno alla partita dei padroni di casa il 2/11 nel tiro da tre al riposo lungo. Reggio Calabria, sostenuta dalla prova solida del lungo under Marco Prunotto, ha retto molto bene l’urto sotto le plance dove Seck da una parte (10 punti con 13 rimbalzi) e Fall dall’altra (9+15) hanno dato vita a un faccia a faccia godibile, intenso e pulito.

L’Alpha Pharma è parsa molto più tonica al rientro dagli spogliatoi: Vitale dal perimetro ha siglato il primo vantaggio in doppia cifra della contesa, Caceres per due volte ha ridefinito i contorni del divario sulle 13 lunghezze (55-42).

Bisceglie ha fallito alcune opportunità per allungare ulteriormente e i neroarancio non si sono lasciati sfuggire l’occasione di ricucire il gap. Un lungo inseguimento, cominciato sul -11 (tripla di Maresca per il 60-49) e condotto con insistenza, complice qualche disattenzione di troppo dei nerazzurri e un ritrovato feeling di Reggio col tiro pesante: Genovese ha suonato la carica (60-54), Sebrek si è unito al coro (61-57) e neppure la pronta reazione del cast biscegliese (gioco da tre punti di Sirakov per il 66-57) ha indotto i contendenti a mollare la presa. Finale appassionante, con Mascherpa preciso nel firmare il -1 (68-67). Vitale è rimasto freddo dalla lunetta con un prezioso 2/2 mentre dall’altra parte Genovese ha fallito il canestro del potenziale pareggio.

L’1/2 di Santucci a cronometro fermo è stato sufficiente all’Alpha Pharma per mettersi al riparo da qualsiasi rischio e conquistare un successo meritato, che vale il primato in classifica a punteggio pieno. Il tutto, nella cornice di un PalaDolmen addobbato a festa dagli oltre 400 peluches raccolti nel corso dell’iniziativa “Teddy bear toss” e posizionati sugli spalti: l’affetto e lo spirito solidale dei sostenitori biscegliesi hanno ancora una volta fatto canestro.

 

ALPHA PHARMA BISCEGLIE-REGGIO CALABRIA 71-69

Alpha Pharma Bisceglie: Vitale 18, Sirakov 15, Santucci 7, Maresca 5, Seck 10, Chiriatti 8, Caceres 6, Molteni 2, Galantino. N.e.: Quarto di Palo, Mastrodonato, Pignatiello. Allenatore: Marinelli.
Reggio Calabria: Barrile 2, Mascherpa 12, Sebrek 5, Genovese 19, Fall 9, Prunotto 13, Gobbato 5, Roveda 4, Frascati. N.e.: Romeo. Allenatore: Bolignano.
Arbitri: Roiaz di Muggia (Trieste), Occhiuzzi di Trieste.
Parziali: 20-19; 40-39; 57-49.
Note: uscito per cinque falli Gobbato. Tiri da due: Alpha Pharma Bisceglie 20/36, Reggio Calabria 21/43. Tiri da tre: Alpha Pharma Bisceglie 4/21, Reggio Calabria 6/19. Tiri liberi: Alpha Pharma Bisceglie 19/23, Reggio Calabria 9/13. Rimbalzi: Alpha Pharma Bisceglie 41, Reggio Calabria 38. Assists: Alpha Pharma Bisceglie 18, Reggio Calabria 9.

 

Foto Sara Angiolino

Show Buttons
Hide Buttons