DALLA CALABRIA, ALLA VETTA DELLA SERIE A2 IN ROSA

Federica Monaco, Capitano dell’As Vicenza, è ormai un’istituzione in terra vicentina e compone una ricca colonia di Calabria accanto all’ex Olympia Ursuola Colabello ed al dirigente reggino, Max Casile che in tanti ricorderanno con i colori di Vis e Diamond.

Pochi mesi fa Federica Monaco e l’AS Vicenza annaspavano in fondo alla classifica di A2. “Salvate” dallo stop per la pandemia, nello stesso anno, il 2020, che verrà ricordato come quello travolto dal covid 19, si è ribaltato tutto – scrive il giornale online “La Baskettara”nell’articolo di Edoardo Andrein – . Ora le biancorosse respirano l’aria della vetta. L’allenatore è rimasto lo stesso, Claudio Rebellato da Cittadella, ma sono cambiate composizione societaria e soprattutto protagoniste. A parte Monaco, ovviamente, che della storica squadra di basket femminile è la capitana, ormai un’istituzione in città, come il sindaco o la R calcistica sottopelle.

“Si è creato totalmente un altro ambiente rispetto alla scorsa stagione – esordisce la numero 6 – ora si vive un’atmosfera serena, siamo tutti uniti con staff e dirigenza, non ci fanno mancare nulla. Le mie compagne sono tutte guerriere che non abbassano mai la testa, non c’è un solo leader ma siamo tante, io non voglio l’ultima parola, tutte dobbiamo essere unite e lo stiamo dimostrando in campo. A volte le gambe sono stanche, ma se c’è il cuore la partita la vinci”.

D’altronde il gruppo WhatsApp della squadra l’hanno chiamato “Warriors”: rispetto alla scorsa stagione sono arrivati innesti di spessore, dalle certezze Lazzaro e Tibè alla bomber argentina Villarruel, passando per le giovani Gobbo e Vella (nazionale giovanile), l’”americana” Tagliapietra fino alla “chioccia” Colabello. Una squadra che dovuto anche sopperire al lungo infortunio della baby play Vettori.

Monaco cita e ringrazia una ad una le sue compagne: “arriviamo al campo consapevoli di quello che siamo – spiega la capitana – quest’anno la differenza la fanno voglia e grinta, tutte possono dare un contributo: un team di successo batte con un solo cuore“.

Ma dove vuole arrivare questa squadra?

“Il primo obiettivo è la Coppa Italia, sarebbe un sogno che si realizza per me, lo sanno anche le ragazze: non l’ho mai fatta, ci sono sempre arrivata vicino. L’altro obbiettivo stagionale sono i playoff“.

Leggi l’articolo completo su

Monaco e Vicenza, in un anno da ultime alla vetta. Intervista a capitan Federica su ambiente, compagne, sponsor e… il sogno coppa Italia

Show Buttons
Hide Buttons