Davide contro Golia: alla Viola serve qualcosa di speciale

 

 

Oggi, finalmente, gioca la Viola.

Alle ore 18 si aprono le porte del Centro Viola per l’esordio stagionale degli atleti del Presidente Muscolino chiamati alla riscossa dopo la prima sconfitta di campionato subita in Puglia.

Esserci: è già qualcosa di ultrapositivo. Di questi tempi, con l’economia locale sempre più in crisi, con tutte o quasi le realtà sportive che alzano bandiera bianca, vedere ai nastri di partenza una società con tutto questo entusiasmo non può che fare piacere. Il lavoro societario, dalla comunicazione all’organizzazione, è assistito da una società di consulenza che sta provando a professionalizzare il più possibile le attività dei nero-arancio.

La fila ai botteghini rilevata nel pomeriggio di sabato è un ottimo auspicio: i buoni “rumors” come l’imminente firma di un nuovo sponsor sono un ottimo viatico per coinvolgere la gente di Reggio verso il basket in nero-arancio.

Serve grande tifo ed un ritmo forsennato per ribaltare qualsiasi tipo di pronostico e provare a battere gli avversari di sempre in queste ultime stagioni: la Viola ospita la Moncada Agrigento formazione  che ha battuto la Viola spesso e volentieri. La sconfitta nella finalissima per la DNA, con il fattore campo a favore dei siciliani, è realmente un ricordo amaro per i tifosi calabresi.

Grazie all’innesto di Coach Ponticiello, ben supportato da un super Piazza, i reggini riuscirono a violare il PalaMoncada nella passata stagione durante la stagione regolare con una prestazione maxi ed una vittoria emozionante giunta nei minuti finali: oggi, l’ex beniamino nero-arancio, dopo una tribolata trattativa, è un giocatore di Franco Ciani.

Perchè un giocatore come Piazza gioca ad Agrigento? La tribolata vicenda di mercato ed un autentico “giallo” nella trattativa del giocatore ha lasciato dietro sè tanti punti interrogativi. Probabilmente è colpa del basket moderno ma non solo.

Se realmente la Viola aveva il giusto e determinato interesse nei confronti del giocatore poteva bloccarlo sin da subito, sin da Giugno, anche contro ogni logica di programmazione magari proponendolo come testimonial per una campagna abbonamenti estiva che poteva portare più numeri rispetto a quelli attuali, più seguito e più sicurezza all’interno della massima espressione del basket di Calabria.

Così non è stato: il batti e ribatti abbastanza misterioso con il giocatore, che sembrava ad un passo dalla Viola, provando a ripercorrere la strada di grandi play che hanno scritto la storia della Viola come Bianchi e Santoro non si è concretizzato.

Dove si gioca: la gara si gioca al Centro Viola, sede inusuale per questa sfida d’esordio casalingo che promette il tutto esaurito.

La città di Reggio Calabria rileva un’altra sconfitta “istituzionale” dopo aver rilevato che, inaspettatamente, l’impianto di Botteghelle non è ancora pronto: la colpa? Non va di certo attribuita alla Vis Reggio, così come ha sottolineato il Gm Zumbo in Conferenza. I perchè ed i ma, considerando che il Pentimele è ancora vergognosamente chiuso, si moltiplicano giorno dopo giorno.

Il limite massimo della capienza è stabilito in cinquecento posti scarsi nella platea dell’impianto, con un centinaio di posti che verranno aggiunti quest’oggi per ospitare l’area dei “Grandi Tifosi” e Stampa.

I reggini si sono allenati con cura in settimana ma, complice l’assenza di una pedina cardine come Kirkland, sarà dura competere con la Moncada.

Il Caso Kirkland tiene banco ancora in questi giorni: la visita di Roma tenuta nella clinica di Villa Stuart ha dato degli esiti insperati: tutti i tifosi e gli addetti ai lavori “incrociano le dita” ed aspettano novità che potrebbero arrivare sin da domani.

Davide contro Golia? Forse anche di più.

Nonostante la ripresa dell’argentino Fabi, giocatore che sarà del match, ed il recupero di atleti come Caprari, Spera ed Azzaro serve un plus straordinario per ottenere i due punti, un successo che vorrebbe dire impresa.

Serve qualcosa di speciale per battere Agrigento, team che ha tutte le carte in regola per vincere il campionato.

La Moncada è l’esempio di buon basket e professionalità nel basket della Lega Silver al Sud: il Ds Mayer ha confermato nuovamente gente valida come Chiarastella, Di Viccaro, Giovanatto ed Anello. Il roster non è cambiato molto se pensiamo che sono rimasti dalla passata stagione anche De Laurentiis e Mian.

L’asse play-pivot è da urlo grazie ai super innesti di Piazza e Mocavero. L’unico Usa attualmente tesserato è Kwame Vaughn.

Arbitra il trio formato da Pasquale Pecorella di Trani (BT), Alex D’Amato di Roma e Vito Modesto Stoppa di Polignano a Mare (BA).

La gara verrà trasmessa in diretta radiofonica e sul web dall’emittente Radio Touring 104 ed in diretta streaming grazie alla Professionalità di una delle più belle rivelazioni della passata stagione: il regista Franco Cufari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons