De Paola da Rosarno.”Surace è il nostro Zorzi, stiamo volando”

Antonio come sta andando?

 

R:Momento davvero magico e forse anche direi proprio come un fulmine a ciel sereno per molte squadre, convinte ,visto il girone di andata, che il Basket Rosarno fosse una squadra malconcia ed incapace di ambire a certi risultati.

Numericamenti non siamo sicuramente fra le squadre migliori, ma allo stesso tempo e paradossalmente al rientro dalle vacanze natalizie, stiamo dimostrando di essere una squadra compatta e soprattutto vicina al top della forma fisica. Ragion per cui, cio’ di cui pecchiamo sui cambi ed il minutaggio, riusciamo a compensarlo tramite la grinta, la voglia di far bene, e la resistenza sul campo.

 

Raccontaci la gara contro Gela.

R:Come nella partita contro Acireale, abbiamo fatto ben comprendere agli avversari che avremmo venduto cara la pelle, senza arrenderci ed indietreggiare mai. Semplicemente cerchiamo tutti di adattarci alla situazione e tirar fuori il meglio di noi insieme, fino alla fine, mettendo in crisi e creando problemi alle altre squadre.

 

Cosa è cambiato da quando vi allena coach Surace?

R:Coach Surace e’ un bravo allenatore, un veterano del basket, un coach di quelli alla vecchia maniera ed oserei dire anche quella piu’ efficace, che ho visto solo ai tempi della Viola in Bianchi, Gebbia o Zorzi. Il suo innesto credo sia stato davvero importante ed al contempo credo anche coincida, fortunatamente con il nostro miglioramento di concentrazione e fisico-atletico in campo. Cosa che invece fino a qualche settimana fa non c’era purtroppo, nonostante il grandissimo impegno in veste di allenatore di Devis Brugalossi. Lo stesso Devis che sta rientrendo pian piano nella forma dopo fastidiosi problemi fisici e che sicuramente dara’ un valido contributo a tutti.

 

Credi che il vostro Presidente interverrà sul mercato?

R:Credo che Mimmo Rizzo, viste le cose per come stanno andando al momento, se avesse gia’ pensato a qualcosa, forse ci stara’ ripensando. Anche se l’innesto di un elemento sarebbe utile anche per il fiato o eventuali ed antipatiche situazioni di surplus falli.

 

Come ti stai trovando all’interno di un gruppo gia ampiamente collaudato?

R:A Rosarno mi sto trovando davvero bene, non solo con i compagni, ma trovo affetto anche da parte della tifoseria fedele e costante al palazzetto. All’inizio confesso che non e’ stato poi così facile per me ex ala convivere in una squadra di realizzatori come la nostra. Ma fortunatamente il mio fisico ed altre capacita’, al di la’ dei punti, ma come invece la difesa ed i rimbalzi soprattutto, mi permettono di rendermi molto utile in tante situazioni al servizio della squadra, dei miei compagni, della societa’ e della Rosarno del Basket!!!

Intervista di Giovanni Mafrici per Reggioacanestro.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons