Diario dal Basket in rosa 2014

Anno di crescita importantissima per una ragazza di casa nostra mentre il Basket Femminile raggiunge il proprio momento più basso.

Campionati giovanili praticamente inesistenti, tanti talenti che volano sin da giovanissime in città cestisticamente più strutturate e la pesante assenza di una squadra traino che fu l’Olympia negli anni 80 e 90, Rende fino a qualche anno fa e la ri-edizione dell’Olympia Reggio scomparsa nella scorsa estate dopo il trasferimento a Catania

Arrivano successi,convocazioni in azzurro e medaglie per Giovanna Elena Smorto. L’atleta partita dalla nostra terra, prima tesserata in rosa della Scuola di Basket Viola(seguendo le orme del fratello Antonio)sale sul gradino più alto d’Italia nella categoria Under 15 Femminile.

Super azzeccata la sua scelta estiva di scegliere la Reyer Venezia, team che, in questa stagione ha sbancato la concorrenza vincendo anche l’Under 17 e l’Under19 in rosa.

L’Umana Reyer Venezia batte nel derby veneto la Nova Plast San Martino di Lupari con il punteggio di 48-37 e si laurea per il secondo anno consecutivo Campione d’Italia Under 15 femminile.

L’atleta è stata inserita nel miglior quintetto della manifestazione.

Pochi mesi prima, la stessa ha vinto con il fortissimo Veneto il Trofeo delle Regioni.

 

Nel campionati calabresi si è giocata una appassionante Serie C: nel raggruppamento vince nuovamente la San Michele Catanzaro che sbaraglia la concorrenza della Nuova Jolly.

Al termine del campionato, per il secondo anno consecutivo le catanzaresi hanno rinunciato alla promozione in una “impossibile” Serie B rinunciando addirittura all’iscrizione.

Nel campionato attuale i numeri sono diminuiti complice l’introduzione del girone reggino di Csi.

Tra le novità del 2014 non possiamo non citare il primo campionato in rosa disputato dalla Scuola di Basket Viola che saluta, dopo tantissime stagioni l’esclusiva nel basket maschile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons