Diario del 2014

Nella Serie C Nazionale, la vecchia C1 per capirci, spicca il volo Catanzaro.

Dopo aver sfiorato la promozione una stagione fa,uscendo dal PlayOff in semifinale contro Acireale sotto la guida di Coach Chiarella, Catanzaro comanda le danze per larga parte del girone di andata ben figurando e cedendo,solamente nel PlayOff alla caratura tecnica della Nuova Aquila Palermo.

In estate, i giallo-rossi grazie ad una programmazione basata sull’attività giovanile, restano in piedi alla grande e rilanciano verso un proficuo ripescaggio che sta permettendo ad atleti “fatti in casa” come Scuderi e Carpanzano(quest’ultimo convocato anche in Nazionale Under 20) di volare in Serie B.

Le note liete da casa Catanzaro non finiscono qui.

I giallo-rossi hanno ottenuto la prestigiosa partecipazione alla Coppa Italia di categoria.

 La nota che è doveroso segnalare, è il ritiro del simbolo del Basket giallo-rossi, Andrea Cattani regista unico dotato di un temperamento eccezionale ed una capacità magica nel passare la palla: Cattani è per la nuova stagione il Direttore Sportivo dei giallo-rossi e continua con profitto ad occuparsi del Basket giovanile.Il suoi gradi sono stati ceduti ad un suo ex allievo:Andrea Scuderi.

Il 2014 scrive pagine importanti per la Vis Reggio che, all’interno di una stagione a tratti alterni conquista con merito un posto al PlayOff.

La programmazione della società reggina non passa dall’attività giovanile, bensì dal un Palasport:il PalaBotteghelle,preso in gestione dai bianco-amaranto appare trasformato ed in pochi mesi presenta un nuovo campo ed è orfano di una curva ed una tribuna aspettando il fatidico “si” per l’omologazione che tarda ad arrivare.

Dopo la promozione sotto la guida di Coach Arigliano e tanti silani nel roster, Città di Cosenza cambia tutto.

Il roster rosso-blu affidato a Coach Binetti stupisce.

La squadra è ridotta ma brilla per grinta ed inerzia mettendo in mostra il miglior marcatore dell’interno girone:il reggino Pietro Vazzana.Anche i silani volano al PlayOff.

Nell’attuale stagione, sono sempre tre le compagini che partecipano al torneo.Accanto alle conferme di Vis e Cosenza c’è la New Team Crotone.

Nel frattempo cambiano le regole: in C nazionale si può giocare con uno straniero.

Il Cosenza parte a mille sotto la guida di Coach Scarano ma rallenta subito dopo rimodulando il roster salutando prima Scarano,poi Lo Russo e  subito dopo Delli Carri ripartendo da Carmelo Seidita.Anche Cosenza ha il suo straniero ed anche in questo caso è una vecchia conoscenza del basket calabrese che ritorna nella provincia di Cosenza a distanza di quasi dieci anni.Stiamo parlando dell’ex Julitta Tortora,Gonzales; Crotone,invece, riparte da una vecchia conoscenza del Basket Pitagorico come Orlando Pullano e riporta in scena il talento di Billy Fall.

La Vis si organizza molto meglio rispetto alla stagione precedente.

Il confermatissimo D’Arrigo ritrova Stefano Zampogna in regia,Pellegrino come lungo,conferma Grasso ed ingaggia l’ex Gioiese,James Warwick,inglese dal canestro facile.

I risultati stanno arrivano,la Vis è in vetta alla classifica e sfiora la qualificazione in Coppa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons