DNB, ecco le Stellette precampionato

: previste una sola promozione e  3 retrocessioni: le prime 8 squadre classificate al termine della stagione regolare, disputeranno i playoff, quelle fino al 16°posto, i playout, l’ultima retrocederà direttamente.

 

Bernalda 1,5/5

Seppur tra mille peripezie ed una squadra composta in pochissimo tempo ci sarà. Stava per scomparire, l’importante è esserci e lottare ancora grazie alle triple di capitan Roberto Russo. Nel roster, spazio per l’ex play del Cosenza,Ginefra ex Potenza e per una “quasi” firma del Soverato, il lungo Mariani Cerati.

 

Liomatic Viola 4,5/5

La truppa del Presidente Muscolino ci riprova ad un anno di distanza. Della formazione che ha perso la finalissima contro Capo d’Orlando nonèrimasto quasi nulla. Restano i coach Fantozzi e Bolignano ed il capitano Grasso mentre tutto lo splendido gruppo Liomatic ha fatto le valige.Il roster? Completo, forte e lunghissimo. Spicca la stella di Marco Caprari, giustiziere dei reggini nella passata stagione ma con gente come Paparella,Coronini e Gambolati(per fare qualche esempio) si può sognare.Il nuovo pivot, Cappanni, deve ancora essere ufficializzato ma la possibilità di vincere è davvero concreta.

 

Lions Bisceglie 3,5/5

Non sarà sicuramente forte come il Bisceglie di due anni fa ma dal roster, apprendiamo di una formazione compatta grintosa e con tanta voglia di vincere. La coppia Storchi – Brunetti è molto fisica nel pitturato, gente come Desiato,Nardin  e Sergio non è nuova a campionati come questo, può andare lontano.

 

Martina Franca 4/5

I pugliesi confermano ambizioni d’alta, altissima quota. Squadra forte che può vincere il campionato sotto la guida di coach Meneguzzo. Le confermeimportanti di Marcelo Dip,Raskovic e Bazzoli vengono un po offuscate da ingaggi da urlo. Torresi Lelli garantisce punti ed esuberanza,Andrea Maggi è un regista super per la categoria e l’effervescente Simone Candela ha la voglia di confermare l’ottima stagione di Catanzaro.Può vincere sempre.

 

Mens Sana Campobasso 3,5/5

Ha svecchiato, in meglio il roster.Sono andati via Labella e Saccardo.Se il trio Dal Fiume,Cornejo,Gjnaj si unirà alla grande con il resto del gruppo dove spiccano i confermati Milos e Dusan Stijepovic e Benassi può diventare una squadra in grado di vincere contro chiunque confermando ambizioni da PlayOff.

 

Moncada Agrigento 5/5

Mercato migliore? Non si poteva fare.Il coach più forte e preparato del torneo, Franco Ciani, al fianco di una squadra che è praticamente il Massafra bis di due stagioni fa con le new entry rappresentate dall’italo-americano David Pennisi, il tiratore Mossi ed il play Anello(tutti confermati dalla A Dilettanti).Può vincere e riconquistare la A Dilettanti grazie ad un gioco armonico e collaudatissimo dove l’estro di Paparella,Chiarastella e Di Viccaro può battere chiunque.

 

Pasta Granoro Corato 2,5/5

Ha mescolato le carte ripartendo dal super fattore campo del PalaLosito,dalla voglia di far crescere giovani talenti. Non ci sarà più Corvino sostituito da un altro fromboliere, il pluricampione di tre contro tre Scorrano.E’ rientrato anche capitan Onetto per ottenere nuovamente la salvezza e togliersi qualche soddisfazione.

 

Palestrina 3,5/5

Volevate la mina vagante per eccellenza? Certo con due giocatori come Ivan Riva e Nello Lorenzetti lo spettacolo, l’esuberanza e l’imprevedibilitàsembra assolutamente assicurata. Sotto le plance ci sarà Di Marcantonio, in regia Basanisi, squadra affidabile ed estrosa pronta a divertirsi e far divertire.

 

Pescara 2/5

Incognite da neo-promossa.Tanti giocatori alla prima esperienza nel difficile raggruppamento C più forte che mai. La forza del quintetto arriverà dalla potenza di Marko Mlinar record man per valutazione,rimbalzi e devastanti schiacciate nelle passate edizioni con la canotta del Catanzaro.Attenzione all’effervescenza del partenopeo Maino in cabina di regia.

Pol.Agropoli 1,5

La neopromossa arrivata rocambolescamente dal Girone H della C proverà a salvarsi.L’impatto sarà da brividi ed al momento il roster non regala ampiegaranzie di tranquillità.Gottini e Ciampi dovranno condurre una squadra giovanissima verso la salvezza all’interno di un girone complicatissimo.

 

Potenza 2,5/5

I lucani ripartono dalla DNB. Ritorna il capitano Antonio Rato, giocatore nativo di Reggio Calabria cresciuto nella grande Viola ormai potentino d’adozione.Con gente come il tiratore ex Corato Marcello Cozzoli,Mainoli ed l’atletico Serino si può navigare tranquilli ed ottenere la salvezza.

 

Rieti 4,5/5

Squadra fortissima che ha la sua carta in più nell’inerzia, l’adrenalina e tutta la voglia di far bene di Donato Avenia, indimenticabile gloria vivente delnostro basket.In tanti lo rivorrebbero ancora in campo, ma lui,Donato da Agropoli è pronto alla sfida caricando le sue ambizioni dopo la prestigiosa prima vittoria da coach al Trofeo delle Regioni con la Regione Lazio.Il prestigio della Sebastiani viene impresso a penna da Franco Montorro, giornalista storico del basket italiano adesso Dirigente dei laziali.Leo Busca in regia supportato dall’ex Benetton Sottana, Luca Rossi ex Capo D’Orlando al tiro, l’esuberante Pugi da Reggio Emilia, il navigato e fuori-categoria Bagnoli pongono la Sebastiani, squadra storica del basket Italiano, in pole per la promozione.

 

Roseto 3/5

Altra formazione che va leva sulla tradizione cestistica cittadina per trovare le giuste motivazioni per far bene. Formazione niente male che dovrebbe veleggiare nelle zone medio-alte di classifica e dare del filo da torcere a chiunque .Ci sarà l’ex Upea,Martin Caruso, pivot realizzatore, furbo e preparato.

 

Scauri 3/5

Nella passata stagione sono usciti a sorpresa dal PlaYOff dopo aver condotto il girone tra primo e secondo posto .Federico Pieri, ex stella del basketche conta con trascorsi anche in Grecia,in Azzurro ed alla Scavolini è diventato il coach di un squadra che può far bene. La Calabria del basket ritroverà Federico Requena, ala-pivot che si è fatto le ossa alla Pallacanestro Catanzaro adesso  maturo e leader del pitturato laziale..

 

Soavegel Francavilla 3,5/5

Un anno di esperienza in più con un Romeo Trionfo che ha voglia di giocare(è stato costretto ai box per larga parte della passata stagione).Può fare bene.Il nuovo arrivato De Bellis è un tiratore micidiale, gente come l’ottimo Stella e Leo sono delle garanzie.Può candidarsi a rivelazione e mina vagante nel Playoff.

 

Stella Azzurra 2,5/5

Ritmi altissimi, press a tutto campo, cultura cestistica pronta a sovvertire ogni pronostico. Carta d’identità giovanissima, guida tecnica di lusso con coach Germano D’Arcangeli e pedigreè da paura per tanti e talentuosi giovani che giocheranno nel ricordo di Mario Delle Cave, con il sangue agli occhi pallone dopo pallone, giocata dopo giocata.

 

Tecfi Giugliano 1/5

Sulla carta,per media di età ed esperienza dovrebbe perdere tutte le gare. Attenzione, però alla voglia di fare del sodalizio campano ed all’evoluzione del mercato. Certo è che confrontarsi in un girone così duro con una squadra dove i veterani sono i classe ’91 sarà dura.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons