DNC GIRONE I,ECCO LE STELLETTE

 

 


Acireale 4/5

Senza il ripescaggio di Trapani sarebbe stata la candidata numero uno per la vittoria finale.Formazione costruita in estate per vincere grazie agli ingaggi di Leoncavallo e Doati(fece benissimo a Catanzaro) ed ai piacevoli rientri di Marzo,Vazzana e Di Dio. Può stupire a suon di “Triangoli Offensivi” modello Bulls come sempre orchestrati da coach Foti.Battere Trapani? Ci sarà tempo per pensarci.

Amatori Messina 2,5/5

Sodalizio collaudatissimo affidato alle mani del nuovo coach Anselmo.Ha integrato nel roster due pedine che conoscono bene ambiente e società come l’estroso Fazio(dopo le esperienze di Potenza e Martina) e Gianni Vecchiet.Ha perso Sabarese e l’energia di coach D’Arrigo ma può ancora navigare in acque tranquille grazie all’affidabilità di atleti come Carnazza e Centorrino.

Audax Reggio Calabria 1,5/5

L’entusiasmo c’è ed è immutato. Il colpo di mercato è ancora un sogno(Zampogna?).Per il resto ha ripreso dal mercato i parametrati Canale,Costantino e Sergi con tanta astuzia ingaggiando sotto le plance il messinese Sabarese.Bisogna risparmiare all’interno di un basket malato e la politica del Presidente Vita appare finalmente corretta e coerente. Obiettivo salvarsi,come nella passata stagione ma quest’anno con qualche difficoltà in più considerate le tre retrocessioni e mezzo.

Basket Rosarno 3/5

E’ diventata la formazione più “anziana” di Calabria. L’ossatura formata dal miglior marcatore del torneo degli ultimi anni, Antonio Iaria e gente di valore come Crucitti,Rizzieri,Lo Presti e Brugalossi assicura affidabilità,specialmente in casa.Il volo verso le zone alte di classifica passerà dalla guida tecnica dell’ex Soverato Gualtieri, dal gioco sotto le plance del totem Alfonso e dalla crescita dei giovani Speranza e Crucitti.

Canicattì 2,5/5

Salvezza? Neanche a parlarne.Grazie al connubbio con la Players Group i siciliani hanno nuovamente un roster che può volare alto. Tanti giovani argentini affidati alla guida di coach Zugno(che sostituisce Cantone).Mathias Di Marco è una fuoriserie per la categoria,Cioffi se sarà in condizione può dire la sua,Mauti fino a “nuova offerta” offrirà ottime cose così come il giovane centro Carcano.L’andamento dipenderà molto dai movimenti di mercato durante l’anno ma a bocce ferme può far bene.

Gela 3/5

Squadra forte e preparata che lancerà nuovamente qualche giovane talentuoso al fianco di gente collaudata  come Alessandro Sorrentino daRagusa,Radovanovic da Catanzaro e Santori da Canicattì.Se non fosse stato per l’exploit di mercato di Trapani partirebbe in pole accanto ad Acireale.Adesso dovrà stupire in campo per conquistare la DNB.

Gravina 2,5/5

Aggiungi l’entusiasmo per un ritorno in C a tanti innesti importanti. Gravina può far bene.In cabina di regia ci sarà l’ex Catania di B, Sortino, playmaker molto dinamico ma attenzione allo status di Vitale, davvero sorprendente negli anni di C1 di Adrano.Sotto le plance una vecchissima conoscenza della Scuola di Basket Viola,Enrico Verzì accanto all’ottimo Gigi Russo,ex capitano dell’Acireale.I punti? Sono affidati alle mani di un giocatore “classico” del campionato di C Dil, Casiraghi unito al confermato Gulinello.

Marsala 2/5

Può salvarsi. Confermato il blocco della passata stagione unito agli ingaggi del play Stuppia e del lungo Festino e dell’ala Fornasari.Fattore campo da urlo e buoni propositi per il futuro ne fanno una mina vagante, difficile da battere con facilità specialmente tra le mura amiche.Con continuità può volare alto.

Nuova Jolly Reggio Calabria 1,5/5

Entusiasmo alle stelle.I giovani reggini tutti classe 1993 e 1994 vogliono immergersi nella nuova avventura senza guardare la classifica.Probabilmente la formazione più giovane d’Italia in DNC.Guida tecnica per Leo Ortenzi ex Trapani e Latina, fattore senior garantito da capitan Tramontana e dal duo argentino Ates-German.Attenzione alla crescita di questi giovanotti. Se supereranno le emozioni dell’esordio potrebbero rivelarsi un’autentica mina vagante ed ottenere contro ogni pronostico la salvezza.

Peppino Cocuzza-San Filippo 1,5/5

Tanta voglia di far bene ma roster ancora incompleto aspettando l’ingaggio del cinque titolare.Gente affamata di vittorie e di crescita come Bolletta,Caula,Mobilia,Sgrò e Barbera può fare le fortune della storica formazione peloritana, una delle più antiche formazioni affiliate Fip della penisola.Il coach reggino Romeo non vede l’ora di iniziare.

Paternò 1,5/5

Entusiasmo da matricola e fattore campo che darà sicuramente il suo contributo.La garanzia è tutta per il centro ex Adrano e Barcellona tra glialtri,Maurizio Grasso lungo classe 1973 che ha ancora voglia di stupire.Accanto a Grasso, in rampa di lancio c’è l’ex Bernalda Zerini, giovane con voglia di crescere.La chiave difensiva è tutta per il confermato Lo Faro mentre l’estro in ala piccola verrà firmato dal ritorno dell’ottimo Famà, giocatore duttile e versatile che fece ottime cose ad Adrano.In cabina di regia è arrivato Sciarretta direttamente da Termoli.Obiettivo salvezza ma mai dire mai.

Racalmuto 2,5/5

L’estate scorsa ha giocato la finale promozione persa contro Agropoli.Non ha più il bagaglio di esperienza di gente come Manzo ma ha costruito una formazione giovane, veloce, esuberante tutta da scoprire che proverà a volare sulle ali dell’ex Audax Loughlimi, del funambolo Giusti e dell’ex Empedocle Fathallah.Lo spettacolo? E’ assicurato.I risultati? Lo vedremo.

Ragusa 0,5/5

Coach Gianni Recupido dovrà fare davvero gli straordinari per far salvare questo manipolo di ragazzini affiancati al senior Mammana.Il figlio d’arteCassì,Emmolo,Iurato ecc dovranno mostrare faccia tosta e non solo per vincere qualche partita e sperare nella salvezza.Attenzione ad i cambi in corsa, con  qualche innesto senior le stellette potrebbero decollare in men che non si dica.

Ranieri International Soverato 2/5

Il plus? Avere confermato grande parte del gruppo della passata stagione.Superato lo scotto e l’emozione da matricola può far bene sotto la guida di un coach che ha tanta voglia di fare come Olivadoti.La sorpresa? Nicco Guzzo, effervescente play da Cosenza. L’incognita? Il rendimento di Vani e la forza offensiva del trio Mercurio,Lo Giacco,Infelise.

Redel Energia Reggio Calabria 3/5

Energia ed euforia.Cocktail tanto ricco quanto imprevedibile.La giovane Redel, società nata appena nel 2006 ha costruito e speso per far bene .Leincognite sono davvero molte. Tante scommesse dalla condizione fisica del duo Antinori – Cavalieri(l’ultimo in campo probabilmente dal 2012), fino al primo anno in un campionato nazionale per il play Scaffidi unita alle scommesse Grande e Scafaro.Il coach? Anche lui è una scommessa.Il giovane D’Arrigo dovrà dimostrare la sua maestria anche lontano da Messina.Potenzialmente è da PlayOff ed anche di più adesso serve il riscontro del campo.

Shinelco Trapani 5/5

In tanti diranno: Ma che giocano a fare?

Più forte dell’Upea di due anni fa.Uno squadrone dove l’unico problema sembra l’utilità della difesa super di Matias Degregori in un campionato da vincere a mani bassissime.Se non vincerà sarà un flop totale ma con gente come Svoboda,Costantino,Meschino,Virgilio,Di Gioia,Livera , il risultato sembra davvero un optional.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons