DNC: La Planet Catanzaro torna al successo, vittoria casalinga contro la Geofarma Mola

 Nella domenica di “Sport&Solidarietà” che ha visto il Pala Pulerà trasformarsi nell’allegro e chiassoso palcoscenico per la raccolta fondi in favore dell’AISLA, Planet Catanzaro e Geofarma Mola hanno dato vita ad un incontro combattuto e mai scontato, nonostante la classifica dei pugliesi che li vede ancora fanalino di coda fra le squadre rimaste in essere in questo campionato. Un match che, a fronte di un primo ed ultimo quarto sostanzialmente molto equilibrati, ha vissuto i propri spunti più interessanti nella parte centrale nella quale le due formazioni hanno duellato per non cedere il vantaggio accumulato. I padroni di casa si sono presentati all’appuntamento senza il capitano Andrea Cattani ancora in condizioni fisiche non ottimali; per lui importantissime saranno le prossime due settimane in cui la Planet sarà costretta ad osservare due turni di riposo consecutivi per tentare di recuperare al meglio. Al fischio di inizio della coppia arbitrale formata da Francesco Praticò e Davide Sposato, coach Tunno manda in campo Scuderi, Battaglia, Ippolito, Pate e Fall; coach Lotesoriere risponde con Salamina, Rollo, Luisi, Mazzotta e Di Mola. Passano appena pochi secondi dal salto che Scuderi segna repentino il primo 2-0 della serata. I minuti iniziali vedono leggermente avanti Mola che con Salamina, Luisi e Rollo arriva sul 5-8 al 2’. La Planet sfrutta la linea young “made in Catanzaro” formata da Ippolito, Scuderi e Battaglia che segnano un mini break di 5-0 e portano i padroni di casa in vantaggio 10-8. La gara vive di un equilibrato botta e risposta fra le due formazioni. Di Mola (allo scadere dei 24”) e Battaglia realizzano dal perimetro (15-15). Sul 17-20, Laquintana e Mazzotta fermano fallosamente prima Scuderi poi Pellicanò che realizzano i tiri liberi con cui i giallo-rossi chiuderanno il primo tempo sul 21-20. Primi 10 minuti in cui Catanzaro ha giocato pulito commettendo solamente 3 falli (contro i 9 subiti) e non concedendo alcun tiro libero agli avversari. L’avvio della seconda frazione è tutto per i bianco-azzurri  che in 4’ sfruttano l’atonia dei locali realizzando un parziale di 0-12. Salamina, Laquintana e Rollo portano il vantaggio in doppia al 14’: 21-32. Un vantaggio che la Geofarma riesce a gestire fin quasi alla fine del tempo. Al 18’ Picuno commette fallo su Scuderi, il n. 10 giallo-rosso va in lunetta, realizza il primo tiro libero ma sbaglia il secondo, il rimbalzo è catturato da Saccardo che corregge il tiro per il 30-37. Pellicanò e Fall accorciano ulteriormente il gap arrivando al 20’ con uno stacco di 5 punti (33-38). Una prima parte di gara in cui la Planet ha tirato con il 50% da 2 pt (8/16) contro il 55% degli avversari (11/20), mentre qualche problema lo si riscontrato soprattutto nel tiro dalla distanza con un 8% per i giallo-rossi (1/13) contro il 38% dei pugliesi (5/13), esempio di come i calabresi abbiamo spesso affrettato il tiro preferendo tentare soluzioni dal perimetro piuttosto che costruire il gioco in area. Situazione falli decisamente negativa per gli ospiti con 19 penalità commesse a fronte delle 8 dei locali ma soprattutto coach Lotesoriere si ritrova dopo 20’ di gioco con Laquintana, Rollo, Mazzotta e Persichella già gravati da 3 falli. Dopo l’intervallo lungo, Catanzaro torna in campo con Scuderi, Ippolito, Pellicanò, Fall e Saccardo, Mola risponde con Salamina,  Luisi,  Mazzotta, Persichella e Di Mola. Il terzo periodo si rivela essere determinante per le sorti del match. Con un parziale di 19-8 Scuderi e compagni recuperano sugli avversari e costruiscono quel vantaggio che poi conserveranno fino al 40’. Dopo aver rosicchiato canestro dopo canestro il passivo accusato, proprio il playmaker giallo-rosso infila al 25’ la tripla del nuovo e definitivo vantaggio catanzarese (46-44) concludendo così il break di 13-6 che cambia il volto alla gara. Mola non riesce più a capitalizzare i possessi palla con un gioco che rallenta notevolmente. Nel frattempo coach Lotesoriere ha perso in avvio di quarto (al 22’) Persichella per raggiunto limite di falli. Al 27’, sul punteggio di 48-44, il trainer pugliese chiama sospensione nel tentativo di risvegliare i suoi. Time-out che non sortisce gli effetti desiderati perché l’ultimo 4-2 del tempo permette alla Planet di chiudere in vantaggio con il parziale di 52-46. Nell’ultimo quarto le cose non cambiano molto. Scuderi firma il +8 (61-53) al 37’ poi Mola recupera con un 5/5 ai tiri liberi. Il quinto fallo di Battaglia su tiro perimetrale di Mazzotta permette al pugliese di insaccare un 3/3 dalla lunetta e diminuire lo svantaggio fino al 61-56. A seguire Rollo ci crede e recupera ancora qualche altro punto (61-58). Manca solo un minuto e decisivi si rivelano gli ultimi 5 punti consecutivi di Andrea Pellicano che chiude la gara con il finale di 68-62. Tutto il Pala Pulerà festeggia così il ritrovato successo della Planet Catanzaro che fa un importante passo avanti in classifica e manda in doppia 3 uomini: Pellicanò (19), Fall (15 pt ma soprattutto 16 rimbalzi) e Scuderi (13). Per la Geofarma, importanti sono state le giocate dei nuovi acquisti Salamina (19) e Mazzotta (14) assieme a quelle di Rollo (10). La Planet chiude con un 50% nel tiro da 2 pt (19/38), più basse invece le percentuali nel tiro da 3 pt con un 12% (3/26) e ai liberi dove i giallo-rossi hanno realizzato un 21/31. Per Mola invece le percentuali parlano di un 48% nel tiro da 2 pt (19/40), 23% da 3 pt (5/22) e un 9/11 ai liberi. Ora un doppio turno di riposo attende i calabresi che avrebbero dovuto incontrare in sequenza la River Libertas Taranto e la Virtus Pall. Termoli. Si riprende sabato 17 Dicembre per l’ultima gara del 2011 su un campo importante per coloro che hanno seguito la pallacanestro catanzarese negli ultimi anni: l’appuntamento infatti sarà al Pala Poli di Molfetta contro la squadra che da domenica sera guida (assieme alla Magic Team Benevento) la classifica del girone H.

Nei prossimi giorni sulle nostre pagine digitali le interviste video realizzate con l’assistant coach Antonio Ceroni, con Andrea Scuderi e con l’allenatore della Geofarma Mola Alessandro Lotesoriere.

Questi gli altri risultati dell’11^ giornata di campionato: CUS Jonico Basket Taranto – Magic Team Benevento 74-64, Pall. Città di Airola – Delta Basket Salerno 72-65, AP Monopoli SSD – Pol. Virtus Monte di Procida 87-77, Farmacia Sardella Venafro – Quarta Caffè Monteroni 73-81, Lotti Juvetrani – Gammauto Chevrolet Molfetta 62-68, turno di riposo per ASD Pall. Benevento e Julie News Napoli 

PLANET GROUP CATANZARO – GEOFARMA MOLA 68-62

(21-20, 33-38, 52-46)

CATANZARO: Fall 15, Scuderi 13, Ippolito 4, Battaglia 7, Pate 2, Pellicanò 19, Saccardo 8, Pulinas, Carpanzano, Zofrea ne. Coach: Fabrizio Tunno

MOLA: Luisi 9, Salamina 19, Mazzotta 14, Di Mola 5, Rollo 10, Picuno, Gentile, La quintana 3, Persichella 2, Brunetti ne. Coach: Alessandro Lotesoriere

ARBITRI: Francesco Praticò di Reggio Calabria e Davide Sposato di Mendicino (CS)

 

Maria Rosa Taverniti per Reggioacanestro.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons