DNC: L’Assitur Planet torna alla vittoria nel derby contro la Nuova Jolly

 

 

 

Un derby che non ha disatteso le aspettative, almeno nelle intenzioni. La Planet alla ricerca del riscatto dopo le sconfitte rimediate in casa CUS e Amatori, la Nuova Jolly RC che ha confermato la crescita e l’inversione di tendenza degli ultimi due mesi. Un derby equilibrato in cui il risultato finale è stato incerto fino alla fine. Date oramai per certe le lunghe assenze di Zofrea e Carpanzano che si protrarranno per lungo tempo, coach Chiarella ha perso in partita anche Scuderi (il cui scivolone in campo sul finale del terzo tempo ha peggiorato la condizione della sua caviglia) mentre ha potuto utilizzare in maniera non ottimale Rotundo con problemi alla spalla. Rotazioni veramente ridotte quindi per i giallo-rossi in piena emergenza contro una Nuova Jolly che ha dato vita ad una gara aperta a qualsiasi risultato. Nella prima parte del match, pur in una situazione di estremo equilibrio, è la Planet a tentare un doppio mini allungo sul finale di entrambe le frazioni. Allo scadere del primo quarto, Mercurio insacca la tripla del +4 giallo-rosso (18-14) ma i nero-arancio, guidati da un Soldatesca MVP reggino, riportano la situazione in parità al 15’ (28-28). I ragazzi di coach Barbuto perdono però contatto negli ultimi 5’ del secondo tempo quando, subendo un parziale di 9-2, arrivano all’intervallo lungo sotto di 7 lunghezze (37-30). Al rientro in campo, la Nuova Jolly alza l’intensità e con un contro break di 0-11 annulla il vantaggio degli avversari (37-41). La partita procede senza grossi colpi di scena con i reggini che al 32’ si ritrovano a gestire un +6 (52-58). Un vantaggio presto dissipato; la tripla di Ippolito apre l’ultimo break di 16-4 che porta i padroni di casa a chiudere la contesa con il finale di 68-62.

Una gara poco spettacolare in cui entrambi gli schieramenti hanno faticato, e non poco, nel trovare soluzioni dal perimetro. Se l’Assitur ha chiuso con un 5/29 nel tiro da 3 pt, peggio ha fatto la Nuova Jolly con un 1/14. A pesare sul bottino giallo-rosso poi l’alta imprecisione dalla lunetta dei locali che hanno chiuso con un 11/30 ai liberi.

In piena emergenza infermeria, per coach Chiarella i migliori apporti sono arrivati proprio da Ippolito (13) e Fall (quest’ultimo vero ago della bilancia con 32 punti, 20 rimbalzi e 38 di valutazione). Coach Barbuto ha invece trovato le doppie cifre di Soldatesca (20) e R. Costa (10).

Grazie a questa vittoria l’Assitur Planet Catanzaro mantiene la terza piazza a quota 24 punti in coabitazione con il Gela. La Nuova Jolly RC invece perde una posizione in classifica scivolando al penultimo posto a quota 8 punti surclassata dai corregionali della Cestistica Gioiese che, forti della vittoria sul campo del Paternò, risalgono al nono posto con un bottino di 10 punti.

Questi gli altri risultati della 19^ giornata del girone H: Redel Vis RC – Formaitalia Acireale 71-80, Basket Club Paternò – Cestistica Gioiese 61-66, CUS Messina – Gaudium Basket Canicattì 94-52, Pol. Basket Gela – Amatori Basket Messina 71-59; turno di riposo per Nuova Pall. Marsala.

ASSITUR PLANET CATANZARO – NUOVA JOLLY RC 68-62

(18-14, 37-30, 52-54)

CATANZARO: Rotundo 5, Mercurio 4, Salvadori 2, Ippolito 13, Scuderi 4, Palazzo, Cossari ne, Cattani 8, Munizzi ne, Fall 32. Coach: Chiarella

REGGIO CALABRIA: Vozza 6, Costa D. 2, Tramontana 6, Federico, Costa R. 10, Venuto 6, Soldatesca 20, Ielo, Suraci 6. Coach: Barbuto

ARBITRI: Mattia Volgarino e Cosimo Schena di Castellana Grotte (BA)

Maria Rosa Taverniti per Reggioacanestro.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons