DNC più avvincente che mai

(secondo le ultime indiscrezioni dovrebbero essere tre più una le squadre che dovrebbero lasciare il girone per retrocedere nel campionato regionale a meno di nuovi e clamorosi colpi di scena).

 

La classifica, Trapani escluso. è più bella che mai.

Oggi la corazzata di coach Priulla giocherà una nuova partita dall’esito scontato contro i giovani del Ragusa.

Big Match a Racalmuto: la Montenapoleone vuole riconquistare il secondo posto.Per farlo, i ragazzi di coach Cardillo dovranno dimostrarsi superiori al fortissimo Acireale, team che, in trasferta non si è sempre dimostrato infallibile.

Ed il resto della truppa?

Ieri bellissimo tris di vittorie calabresi.

La Redel Energia mostra i muscoli ed il roster al completo sul campo di un incerottato San Filippo.Vittoria ed aggancio per i ragazzi di coach D’Arrigo che hanno sciorinato un Antinori in più, assolutamente decisivo.Nel gruppetto di quinto posto troviamo anche Soverato e Marsala.Anche qui, operazione aggancio riuscita per il team di coach Olivadoti.

Peccato per il serio infortunio subito una settimana fa alla forte new entry Barbaro.

Soverato ritrova Guzzo e vince grazie al solito tandem Lo Giacco-Infelise.

A testimoniare l’imprevedibilità del girone è l’Amatori Messina, quarta forza del raggruppamento.

Prima sconfitta nei derby contro una formazione reggina per l’Amatori Basket Messina che cede nei secondi finali contro la giovane Jolly Reggio Calabria. Peloritani che mantengono invariato il vantaggio sulle inseguitrici per via delle sconfitte negli anticipi di San Filippo e Marsala.

Dario Costa insacca il pareggio, con l’MVP Ates che segna il vantaggio (70-68); Messina, che nei precedenti due attacchi aveva commesso sfondamento perde palla con Restuccia che non sfrutta un assist di Centorrino, mentre dopo un libero di Galletta e uno di Costa, è ancora l’ala peloritana a fallire il tiro del pareggio.

Oggi doppia trasferta delicatissima per Rosarno ed Ecoservices.

I giallo-blu del Presidente Rizzo  hanno grande voglia di vincere per entrare a far parte del gruppone di quota 22.

Rizzieri e soci giocheranno sul difficile campo del Gravina, team che ha stupito sette giorni fa al PalaBotteghelle e cerca un aggancio nei confronti dei calabresi.

L’Ecoservices, fanalino di coda del ranking, gioca la sfida salvezza contro Paternò.

Chiude un’altra sfida dal sapore PlayOut tra Canicattì e Gela.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons