DNC: Planet in tris, vittoria contro Airola

 

Una Planet che arriva all’appuntamento con i campani in condizioni fisiche non ottimali. Nella settimana che ha preceduto l’incontro coach Tunno è stato costretto a dirigere allenamenti a ranghi ridotti causa malanni di stagione che hanno limitato la preparazione di parte degli atleti giallo-rossi. Una preparazione a singhiozzo che ha avuto poi conseguenze sulla prima parte di gara quando Catanzaro ha ritardato nel prendere gli alti ritmi partita a cui ci ha fino ad ora abituato tanto che lo stesso allenatore ha più volte chiesto ai propri ragazzi “maggiore energia” in campo. Di contro un Airola “vittima” del mal di trasferta che ha aggiunto al proprio curriculum la nona sconfitta in altrettante gare disputate lontano dal proprio campo. La squadra di coach Patrizio è rimasta aggrappata agli avversari fino a metà del secondo quarto (28-26 al 15’) salvo poi disunirsi e iniziare a peccare in difesa, atteggiamenti che, come confermato dal presidente Giovanni Ruggiero ospite dei microfoni di Reggioacanestro nel post partita, hanno determinato l’esito finale del match.

Durante tutta la serata atleti, staff tecnico e l’intera Società Planet Basket hanno voluto testimoniare la propria vicinanza e solidarietà a Gianni Vecchiet, giocatore dell’Amatori Basket Messina vittima di un fortuito incidente, indossando il nastro rosso in segno di augurio e speranza di poter ricevere al più presto buone nuove sulle condizioni di salute dell’atleta e rivederlo nuovamente in campo.

Per la 19^ giornata di campionato coach Tunno schiera Scuderi in cabina di regia, Battaglia, Pellicanò, Fall e Pate mentre coach Patrizio risponde con Mascolo, Di Marzo, Riccio, Niccolai e Falzarano. Il primo quarto si rivela essere il più equilibrato dell’intero match con Airola che, pur costretta sempre ad inseguire, non accusa mai eccessivi stacchi nei confronti degli avversari. Ad onor di cronaca, va anche detto che i bianco-blu si portano in vantaggio al 6’ (8-10) con un 2/2 di Falzarano chiamato in lunetta da fallo di Saccardo. Il gigante giallo-rosso però si fa subito perdonare con un 4-0 (12-10) che apre la strada al primo mini-break di 9-2 che segna l’ allungo dei padroni di casa ma soprattutto con una schiacciata che scuote compagni e pubblico presente. Scuderi e la tripla di Cattani concludono il parziale con cui la Planet si porta sul 17-12 all’8’. Troppo presto per tentare la fuga soprattutto perché Airola non ci sta e affida la rimonta alle mani di Del Vecchio (miglior realizzatore dei campani con 17 punti finali) che sfrutta ad hoc gli assist di Mascolo segnando 6 punti consecutivi che permettono agli ospiti di arrivare al suono della prima sirena con un solo punto di stacco dagli avversari (19-18). L’avvio del secondo tempo vede la Planet di nuovo in discreto vantaggio. I calabresi firmano il secondo mini-break della serata di 7-0 concluso dalla tripla di Pulinas, entrato al posto di Pellicanò, che porta i giallo-rossi sul +8 (26-18). I canestri di Del Vecchio e Falzarano e la precisione ai tiri liberi di Riccio e Di Marzo permettono ad Airola di riprendere i catanzaresi portandosi al 15’ sul 28-26. Nel frattempo coach Patrizio è costretto a richiamare in panchina Niccolai, già gravato da 4 penalità, e operare una sostituzione mandando in campo al suo posto Falzarano che avrà sorte simile al compagno di squadra chiudendo la frazione con 3 falli. L’equilibrio di metà frazione è rotto negli ultimi 5’ quando la Planet sale in cattedra con Pate, Pellicanò e Cattani segnando un parziale di 15-5 che porta gli uomini di coach Tunno all’intervallo lungo con il risultato di 43-31. Airola trova innumerevoli difficoltà ad imbastire azioni in attacco, prova ne è il fatto che nella seconda metà del tempo i bianco-blu fanno registrare un 2/4 totale al tiro con il solo Federici a referto e a poco serve il time-out richiesto da coach Patrizio così come i cambi adottati dallo stesso allenatore campano. Al rientro dagli spogliatoi coach Tunno manda in campo Cattani al posto di Scuderi mentre gioco-forza è per coach Patrizio optare per Del Vecchio e Federici al posto di Niccolai e Falzarano gravati da falli. Nel terzo periodo la Planet chiude definitivamente i giochi con un parziale di 23-17. La squadra sfrutta le invenzioni di Fall, Pellicanò, Cattani e Battaglia mentre gli avversari sono tenuti in partita dai soli Di Marzo e Riccio autori di 15 punti sui 17 di squadra nei terzi 10’. Il vantaggio dei giallo-rossi va così pian piano dilatandosi fino ad arrivare al 64-48 del 30’. L’ultimo quarto è pura formalità per Cattani e soci a cui basta non abbassare troppo la guardia per evitare che Airola possa quantomeno recuperare una possibile differenza canestri che vide i campani imporsi nel match di andata con un +8 finale. Al suono dell’ultima sirena Catanzaro può così festeggiare con il risultato di 82-68 la terza vittoria consecutiva che proietta la compagine del presidente Saladini in quinta posizione in classifica a quota 20 punti dietro Quarta Caffè Monteroni (24) e il trio formato da Magic Team Benevento, ASD Pall. Benevento e Gammauto Chevrolet Molfetta (22). Per la Planet Basket 4 gli uomini in doppia cifra: Pellicanò (17), Cattani (12), Fall (11) e Scuderi (10) ma da sottolineare anche l’ennesima prova di un Antonio Pate autore di 8 punti, 11 rimbalzi e ben 7 falli subiti in una stagione in cui – afferma in tono scherzoso il n. 7 giallo-rosso ai microfoni di Reggioacanestro – “guardo di più la parte destra dello scout”. Per Airola invece valgono le doppie cifre di Del Vecchio (17), Di Marzo (16) e Federici (13).

Nonostante la sconfitta, i campani rimangono al limite della zona play-off cercando di sfruttare ora l’imbattibilità interna per mantenere la posizione fino alla fine della regular season. La Planet Catanzaro conferma invece il positivo stato di forma con cui sta affrontando questo 2012 e prepara da questa sera la prossima sfida contro il CUS Jonico Basket Taranto.

Nel dopo partita in sala stampa le impressioni del presidente della Pall. Città di Airola Giovanni Ruggiero a commentare la gara dei propri ragazzi e di coach Fabrizio Tunno, Antonio Pate e del preparatore fisico Walter Varano ad esaminare il positivo periodo della Planet Group Catanzaro. 

Questi gli altri risultati della 19^ giornata di campionato: Magic Team Benevento – Geofarma Mola 70-69, AP Monopoli SSD – ASD Pall. Benevento 76-52, Farmacia Sardella Venafro – Julie News Napoli 79-87, Lotti Juvetrani – CUS Jonico Basket Taranto 74-66, Pol. Virtus Monte di Procida – Delta Basket Salerno 77-88; turno di riposo per Quarta Caffè Monteroni e Gammauto Chevrolet Molfetta.

PLANET BASKET CATANZARO – PALL. CITTA’ DI AIROLA 82-68

(19-18, 43-31, 64-48)

CATANZARO: Pellicanò 17, Pate 8, Scuderi 10, Fall 11, Battaglia 9, Cattani 12, Pulinas 6, Saccardo 9, Carella, Zofrea ne. Coach: Fabrizio Tunno

AIROLA: Mascolo 3, Di Marzo 16, Falzarano 8, Riccio 7, Niccolai 2, Smorra 2, Federici 13, Del Vecchio 17, Sarchioto ne, Albarella ne. Coach: Vincenzo Patrizio

ARBITRI: Alessandro D’Elia di Grottaglie (TA) e Cristina Teresa Luca di Catania

 

Maria Rosa Taverniti per Reggioacanestro.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons