DNC: Planet, obiettivo consolidare il quarto posto

 

 


A scendere sul parquet del Pala Pulerà sarà infatti la vice-capolista Gammauto Chevrolet Molfetta, attualmente seconda in classifica a quota 34 punti alla ricerca di una vittoria che, ad 80 minuti dal termine della regular season, potrebbe matematicamente far salire i pugliesi sul secondo gradino del podio. Una sfida, quella tra Molfetta e Catanzaro, non fine a se stessa ma carica dell’eredità di ricordi di una pallacanestro da “piani superiori” quando le rappresentative delle due città si contesero in semi-finale play-off la possibilità di giocarsi il ticket per l’allora A Dilettanti. Pala Poli e Pala Giovino: scenari altrettanto importanti per coloro che allora vissero quelle esperienze intense trasformate oggi in ricordi da riassaporare. Obiettivi diversi ma la stessa voglia di far bene. Dopo le avventure in B Dilettanti e A Dilettanti, nella stagione in corso il basket a Molfetta è ripartito dalla DNC con una squadra che non ha mai nascosto le proprie ambizioni. Un percorso quello dei bianco-blu che ha conosciuto poche battute d’arresto rimediate soprattutto in trasferta dove Corvino e soci sono riusciti a racimolare 7 vittorie nelle 12 gare disputate. Decisamente più lineare il rendimento della Gammauto davanti al proprio pubblico che eguaglia quello della Planet Basket con 10 vittorie casalinghe e 2 sole sconfitte. Coach Gesmundo può fare affidamento su una squadra guidata dal play fuori categoria Valerio Corvino che alla soglia dei 40 anni ha abbracciato il progetto del sodalizio del presidente Cirillo. Un playmaker che gioca (19.6 la media di punti/partita) e fa girare molto la squadra sfornando una media di 6.6 assist/partita, dati che lo pongono ai primi posti nelle speciali classifiche di categoria (1^ per assist e 3^ per punti realizzati). Un gradino più in alto troviamo il miglior realizzatore di questa squadra, ovvero l’ala grande Giuseppe Lombardo che con una media di 19.8 punti/partita occupa il 2^ posto in classifica. Assieme assicurano 39.4 punti sui 75.5 di media segnati dalla Gammauto. Bene anche in difesa dove i prossimi avversari della Planet viaggiano ad una media di 68.1 punti subiti, attestandosi anche qui al secondo posto. Non troppo differenti le medie dei giallo-rossi soprattutto in attacco con 74.8 punti segnati con i migliori contributi di Pellicanò , Fall e Cattani; più vulnerabile la difesa che viaggia ad una media di 71.3 punti subiti. Nella gara di andata, i padroni di casa si imposero con il risultato di 85-69 confermandosi capolista del girone H. Nonostante l’ottima prova di Fall (20 punti per lui e titolo di miglior realizzatore dei giallo-rossi), la conferma di Scuderi (14) e l’apporto di Pellicanò (13), pesò per i calabresi il protrarsi dell’assenza di Cattani così come nello schieramento opposto determinante fu la prestazione del fuori categoria Corvino, 28 punti e 12 assist, ben supportato da Lombardo (18) e Bei (16). Un periodo difficile quello per Catanzaro che chiuse il 2011 con una sconfitta, la quarta in cinque gare disputate. Ma nel 2012 la Planet ha ingranato una marcia diversa scalando posizione dopo posizione i gradini della classifica e risalendo decisamente dalla 10^ posizione occupata un girone fa. La lunga sosta (doppio turno di riposo intervallato dallo stop di campionato in occasione delle festività pasquali) si è rivelata indolore per i giallo-rossi di coach Fabrizio Tunno. I risultati delle ultime due giornate di campionato non hanno infatti intaccato il quarto posto nel ranking che Cattani e compagni condividono a pari punti (28) con Delta Basket Salerno e Idanimic Benevento. Nei confronti degli avversari, i calabresi possono però contare sull’ importantissimo vantaggio conquistato negli scontri diretti: il 2-0 contro Salerno e la differenza canestri favorevole contro Benevento permettono alla Planet di affrontare con un pizzico di ottimismo in più questo finale di stagione. L’ultimo impegno in campionato dei ragazzi di coach Tunno risale al 25 Marzo scorso in trasferta sul campo della Geofarma Mola. Dopo la sconfitta pugliese, quattro settimane di fermo utili per ricaricare le energie e recuperare gli infortunati, ma anche ricche di soddisfazioni per l’ambiente giallo-rosso che ha festeggiato la conquista del titolo regionale under 19 con la selezione Virtus allenata da Danilo Chiarella, da sempre fucina di giovani talenti per la prima squadra. Questa sera l’attenzione dei tifosi giallo-rossi sarà orientata, in concomitanza alla gara tra Catanzaro e Molfetta, anche sui campi di Mola, che ospiterà il Delta Basket, e Benevento dove la Idnamic affronterà la capolista Monteroni. Staccare le dirette concorrenti sarebbe un notevole passo avanti per la Planet Group Catanzaro che chiuderà la regular season sabato prossimo sul campo del Monopoli.

Fischio di inizio alle ore 18:00 con la direzione di gara affidata ai calabresi Antonio Ramondini e Francesco Praticò di Reggio Calabria.

Negli anticipi del sabato vittorie interne per CUS Jonico Basket Taranto e Julie News Napoli vittoriose rispettivamente contro AP Monopoli (66-64) e Virtus Monte di Procida (89-73).

Completano il calendario della 29^ giornata di campionato le già menzionate gare Idnamic Benevento – Quarta Caffè Monteroni, Geofarma Mola – Delta Basket Salerno ed infine Farmacia Sardella Venafro – Magic Team Benevento; turno di riposo per Pall. Città di Airola e Lotti Juvetrani che hanno già concluso la propria regular season.

 

 

Maria Rosa Taverniti per Reggioacanestro.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons