DNC: Planet strepitosa, blitz sul campo della Magic Team Benevento

 

Sfrontata, incisiva, devastante nell’ultimo quarto la Planet dopo aver perso contro la Farmacia Sardella Venafro è riuscita ad arrivare in casa della vice capolista Magic Team Benevento e strappare i due punti ad una delle squadre più forti del torneo. Affermazione completa per la banda di coach Fabrizio Tunno che grazie al maxi parziale di 0-12 messo a segno negli ultimi 3’ del match vince con il risultato di 79-95 riuscendo anche a ribaltare la differenza canestri subita all’andata (76-87). “Solo un incidente di percorso” era stato detto una settimana fa e così è stato, contro Benevento la Planet ha sfoderato una prestazione da manuale, i due punti conquistati permettono a Cattani e compagni di riprendere la propria marcia alla vigilia di quella che si prospetta come una settimana altamente impegnativa (il 7 Marzo dovranno recuperare la gara contro il Julie News Napoli) e fare un ulteriore passo avanti verso le zone comode della classifica.

Come anticipato alla vigilia, il dubbio di coach Casadio è stato l’utilizzo di Camera che ha riportato la frattura del setto nasale nel recupero di campionato disputato la settimana precedente. L’atleta è stato iscritto a referto ma non è stato utilizzato così come il giovane Liguori. Otto rotazioni quindi per i padroni di casa che, come spesso accade oramai, hanno trovato i punti di riferimento in Paci (17), Moccia (17), Novatti (15), Cupito (12) e Danzi (11). Stesso numero di rotazione anche per coach Tunno che ha dovuto rinunciare ad Antonio Pate sostituito nei dieci a referto da Carella  che sta pian piano riprendendo confidenza con la DNC. Accanto alle conferme di Pellicanò (15) e Cattani (15 pt e 6 assist), da annoverare la ripresa di Saccardo (17) e soprattutto la strepitosa prova di Fall, realmente incontenibile, che ha chiuso con 28 punti (frutto di un 10/16 da 2 pt e 8/11 ai liberi), 17 rimbalzi, 10 falli subiti e 41 di valutazione finale.

La prima parte di gara è abbastanza equilibrata a testimonianza del sostanziale valore di entrambe le formazioni. Parte meglio la Magic Team che assicura punti e spettacolo: Cupito segna dal perimetro, Danzi schiaccia e i locali si portano avanti sull’8-4 a metà tempo. La Planet converge su Fall, Pellicanò e Battaglia ma Cupito sembra essere in serata particolarmente positiva dai 6.75 da dove infila altre due triple consecutive (14-11). In questi primi minuti Benevento trova soluzioni migliori pur senza allunghi importanti. I bianco-blu si portano anche sul +5 (18-13) ma Catanzaro trova con Fall e Pellicanò il primo mini-break della serata che permette ai giallo-rossi di ribaltare il punteggio (18-19 al 9’). Buontempo è chiamato in lunetta da un fallo commesso da Pellicanò (20-19), poi Saccardo realizza il primo canestro della sua serata riportando gli ospiti in vantaggio. L’ultima tripla di Paci e Fall dalla lunetta chiudono i giochi in perfetta parità (23-23). Stesso leit-motiv nel secondo tempo con la differenza che la Planet inizia a chiudere in difesa, i campani non riescono ad arrivare nell’area avversaria e così iniziano a sparare dal perimetro. Nella prima parte del secondo quarto Novatti e Moccia realizzano tre triple mentre dall’altra parte Catanzaro domina con i propri lunghi. Pericolose le incursioni di Fall e Saccardo anche quando questi sono fermati fallosamente dagli avversari e chiamati in lunetta. Massimo equilibrio al 18’ (38-38) quando i giallo-rossi firmano il secondo mini-break della serata. La tripla di Pellicanò serve da volano a Scuderi e Saccardo: il 2-8 che ne segue porta gli ospiti sul 40-46 del 19’. Negli ultimi 60” sono ancora Paci e Novatti a metterci una pezza e ricucire quasi interamente lo svantaggio arrivando al 20’ con il parziale di 47-48. Nella terza frazione la svolta dell’incontro. Se da una parte la Magic Team continua ad insistere sulle conclusioni perimetrali, Catanzaro evita gli errori della partita precedente e lavora con più lucidità. Per i bianco-azzurri sono Cupito, Catillo, Moccia e Novatti a centrare il canestro avversario dalla distanza; la Planet risponde con Scuderi, Fall, Pellicanò e Cattani accumulando un leggero vantaggio che al 28’, dopo un 2/2 di Moccia dalla lunetta, si attesta sulle 5 lunghezze (62-67). Il tanto atteso allungo ospite arriva a firma del capitano che segna in successione dai 6.75 e poi sforna il suo 6^ assist per Fall che porta il vantaggio dei calabresi in doppia cifra (65-75). Nell’ultimo minuto le due triple di Moccia e Novatti permettono ai padroni di casa di ricucire in parte n passivo diventato importante (71-77). Dopo l’ultimo intervallo si riprende da dove si era rimasti, ovvero con Cattani e Novatti che si sfidano ancora dalla distanza (74-80). Benevento cerca di riavvicinarsi agli avversari e lo fa con Paci e Danzi che al 37’ riescono a rimanere per l’ultima volta a contatto con la Planet (79-83). Una Planet che trova proprio nei minuti finali lo slancio decisivo per staccare definitivamente gli avversari che dal canto loro hanno già chiuso la propria gara. La Magic Team non segna più permettendo ai giallo-rossi di realizzare quel parziale di 0-12 con cui Cattani e soci ribaltano anche il -11 dell’andata. La schiacciata di Saccardo è gesto liberatorio da un periodo poco fortunato, Fall continua ad essere incontenibile, Pellicanò, Saccardo e Cattani chiudono i giochi con un 6/6 dalla lunetta per il 79-95 di fine incontro.

La Planet ha mantenuto sempre alta l’attenzione; una lucidità che ha consentito ai giallo-rossi di effettuare le scelte più opportune nelle varie fasi di gioco. I calabresi hanno tirato poco dal perimetro (6/15) preferendo più incisive soluzioni in area (24/42). Decisamente migliori rispetto alla settimana precedente anche le percentuali ai tiri liberi che hanno rasentato la perfezione (29/33). Significativi sono poi i 28 falli subiti a fronte dei 18 commessi che hanno permesso ai campani minori possibilità in lunetta (12/16). Benevento che ha girato su percentuali decisamente più basse anche dal campo con un 41% da 2 pt (14/34) e un 36% da 3 pt (13/36); più volte infatti Moccia e soci hanno tentato di ricucire lo svantaggio accusato nei confronti degli avversari affidandosi alle mani calde dai 6.75.

Due punti preziosi quelli conquistati dalla Planet che ora dovrà cercare di sfruttare anche il doppio turno casalingo che la porrà di fronte ad altre due squadre campane prima della sosta programmata per lasciare spazio alle finali di Coppa Italia: mercoledì sarà il turno di Julie News Napoli, a seguire la 25^ giornata di campionato contro la Pol. Virtus Monte di Procida.

Domenica le altre gare della 9^ giornata del girone di ritorno: Julie News Napoli – Quarta Caffè Monteroni 51-69, Farmacia Sardella Venafro – AP Monopoli SSD 73-71, Lotti Juvetrani – Idnamic Benevento 70-66, Geofarma Mola – Pall. Città di Airola 81-69, Pol. Virtus Monte di Procida – Gammauto Chevrolet Molfetta 81-80; turno di riposo per Delta Basket Salerno e CUS Jonico Basket Taranto.

MAGIC TEAM BENEVENTO – PLANET BASKET CATANZARO 79-95

(23-23, 47-48, 71-77)

BENEVENTO: Paci 17, Cupito 12, Novatti 15, Moccia 17, Danzi 11, Iannicelli 2, Buontempo 2, Catillo 3, Camera ne, Liguori ne. Coach: Francesco Casadio

CATANZARO: Pellicanò 15, Cattani 15, Fall 28, Scuderi 9, Battaglia 8, Ippolito 3, Saccardo 17, Carella, Pulinas ne, Zofrea ne. Coach: Fabrizio Tunno

ARBITRI: Innocente Desposati di Casamassima (BA) e Pasquale Pellegrini di Ruvo di Puglia (BA)

 

Maria Rosa Taverniti per Reggioacanestro.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons