Dnc:Coach Chiarella:”Annata strepitosa”

 

 

Contro ogni previsione e pronostico. Nonostante la sconfitta in gara tre uscite a testa altissima dal PlayOff.Coach Chiarella come commenti la tua annata alla guida della Assitur Planet?

Posso dire con certezza che è stata un’annata fantastica da tutti i punti di vista, ho vissuto delle emozioni che non pensavo mai di poter vivere, ma soprattutto ho allenato un gruppo di giovani affamati che piano piano hanno costruito le solide basi per un ottimo risultato finale. Avere in squadra tanti giovani che provengono dal vivaio timette ancora più entusiasmo nel lavorare e ti rende responsabile del loro futuro, spero di aver dato loro qualcosa del mio lavoro che abbiamo condiviso in questi mesi.

Quanto ha pesato l’infortunio di Andrea Scuderi in questa serie?

Nell’anno tutti gli infortuni hanno pesato, non dimentichiamoci di Salvadori ad inizio stagione, che giochiamo senza Zofrea da gennaio, poi subito dopo si è rotto la mano Carpanzano, e a gara tre contro la Redel Vis,Andrea Scuderi ha subito una frattura ad un dito. Essendo una squadra giovane, che si allena con grande intensità queste cose possono capitare, ma devo ringraziare lo staff medico e i preparatori atletici se tutti questi infortuni sono rientrati in tempi record e soprattutto se nessuno si è fatto male a livello muscolare durante l’anno.

Certo l’infortunio di Scuderi, pesa perché in una fase delicata dei play off, ma abbiamo consegnato le chiavi della squadra a Rotundo un 93 e Carpanzano un 95 che è appena rientrato dall’infortunio, e tutti e due si sono ben comportati. In gara 1 se avessimo avuto Scuderi probabilmente avremmo vinto, ma la storia dice che Andrea non c’era.

Tra “forfait”,fallimenti e varie, qualche posto si libererà sicuramente. Essersi classificati così in alto potrebbe funzionare da buon espediente per un possibile ripescaggio. Queste,chiaramente,sono vicende prettamente dirigenziali ma,dal punto di vista tecnico pensi che il tuo gruppo possa ritornare con una squadra tutta “Made in Catanzaro” nella nuova quarta serie d’Italia?

Non ho visto molto della DNB quest’anno allenare la prima squadra mi ha occupato un sacco di energie mentali e fisiche, ma ti posso confermare che il nostro gruppo ha ragazzi che si possono misurare in un campionato superiore, poi tanto dipende da che tipo di girone si formerebbe per capire quanto si possa essere competitivi, ma penso che come per quest’anno i ragazzi ci metterebbero ancora più intensità e sacrificio pur di fare bene e giocare per i colori della propria città e per i loro tifosi.

Un ringraziamento?

Un solo ringraziamento sarebbe come tradire tutti gli altri, per cui voglia ringraziare la società che mi ha dato la possibilità di fare questa esperienza in prima squadra da capo allenatore, voglio ringraziare tutti i miei collaboratori dello staff che mi sono stati vicini e mi hanno arricchito, voglio ringraziare i ragazzi con a capo il grande capitano Cattani, che mi hanno sopportato per tutto l’anno e che mi hanno permesso di fare un campionato cosi bello, voglio ringraziare il pubblico che mi ha fatto venire i brividi, ma soprattutto voglio ringraziare mia moglie e i miei figli che anche quest’anno si sono sacrificati giornalmente per permettermi di avere la giusta serenità per allenare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons