DNC:I risultati degli anticipi

 

 

Nell’anticipo della sesta giornata di ritorno DNC girone I, la vice capolista Venosan Acireale cede inaspettatamente e contro ogni pronostico al “PalaScoppa” diSoverato.

Una sconfitta inaspettata e pesante per il quintetto ospite dell’Acireale che perde sul campo dei calabresi dopo undici vittorie consecutive.

Troppa rilassatezza e troppa convinzione di aver già vinto dopo due periodi sono sicuramente tra le cause di questa sconfitta inaspettata e cocente per il quintetto acese.

La prima parte della gara,infatti sarà tutto  per Leoncavallo e soci.Il solito gioco corale a suon di “triangoli” orchestrato da coach Foti aveva spianato la strada ai più titolati ospiti.Due quarti da urlo e gara assolutamente in discesa. Per tanti tifosi, probabilmente già scritta.Soverato fa esordire il nuovo acquisto Barbaro(nuovo innesto che ha preso in posto del ’93 silano Nicco Guzzo rientrato a casa) ma, la sfida sembra gia chiusa all’intervallo.

Nel terzo quarto, invece, inzia la riscossa dei locali. Eroico l’apporto di un Venuto a mezzo servizio. Al resto penseranno proprio il nuovo acquisto Barbaro ed un Antonio Infelise formato maxi.Una rimonta “sorniona”:Un canestro dopo l’altro ed il mini avvicinamento nel terzo quarto.

Un libero del totem Andrea Vani firmerà il pareggio al trentaduesimo. I calabresi trascinati dal bravo coach Antonio Olivadoti si esalteranno a cospetto di un’Acireale in completo “Black-Out”. Ancora Vani firmera, questa volta in sorpasso(67 a 65). Barbaro,Infelise e Venuto completeranno l’opera.Impresa titanica per il quintetto ionico.Lo Giacco e soci hanno mostrato i muscoli per un maxi break che regala due punti forti ed esaltanti per i calabresi.Acireale, dovrà lavorare moltissimo specialmente sul piano psicologico dopo questa inaspettata e cocente sconfitta. La palma di Mvp va divisa tra il nuovo acquisto
Emilio Barbaro(classe 1992) ed uno stratosferico Infelise.Alla Venosan non basteranno sei uomini in doppia cifra.

Con una situazione “retrocessioni” ancora da decifrare si sono sfidate, all’interno del derby reggino la Nuova Jolly e l’Eco Services Audax.Il pensiero finisce sicuramente lì: quante squadre retrocederanno realmente a fine campionato? Ha detto bene il coach della Redel Checco D’Arrigo nella sua ultima intervista. Impossibile decifrare quante formazioni retrocederanno all’interno di un panorama cestistico italiano che cambia regola e formule ogni due mesi.

Tante assenze per entrambe le formazioni reggine che avevano l’obbligo di riscattare le rispettive e lunghe striscie negative consecutive.L’Audax manda in campo anche Livio Nocera accanto all’annunciato rientro di Nino Barreca.La Jolly stringe i denti e gioca senza l’ottimo Riccardo Costa.Jolly sempre avanti seppur di poco in certi frangenti della gara.Peserà come un macigno la frettolosa espulsione di Daniele Sergi,pedina chiave dei bianco-blu all’interno di un risicato roster messo a disposizione di coach Dari.La Jolly vince con merito grazie ad un tonico Ates ed al rientro in scena di un giocatore unico ed insostituibile come l’ex di turno PasqualeTramontana, messo k.o. nelle ultime settimane da un problema di carattere fisico.76 a 66 il risultato finale.

Sesto bottino pieno consecutivo per il Cocuzza San Filippo del Mela di coach Ciccio Romeo che, nell’ultima delle tre sfide sul campo neutro del PalaFantozzi, per poco non doppia  Paternò con il punteggio di 90-65.

Un solo parziale (il terzo) viene concesso agli avversari che girano a vuoto, in particolar modo nei primi venti minuti.

Il roster filippese, in particolare nelle prime fasi di gioco, ha spinto sull’acceleratore e ha scavato un solco che per Paternò si è rivelato incolmabile.

Sono stati ben cinque i ragazzi filippesi che hanno chiuso il match in doppia cifra.

Stuppia conferma la sua ottima vena realizzativa mettendo a referto ben 23 punti.

Il duro lavoro predicato solamente un girone fa da coach Romeo sta dando ottimi frutti.

Con ventuno giornate alle spalle, undici vittorie, 22 punti incamerati in classifica e, soprattutto, una serie aperta di successi,  anche il risultato della prossima complicata trasferta contro Racalmuto non sembra più così scontato.

 

RANIERI INTERNATIONAL SOVERATO  86

VENOSAN ACIREALE  75

(16-28, 30-47, 58-62)

 

RANIERI INTERNATIONAL SOVERATO: Barbaro 20, Guzzo, Infelìse 24, Lo Giacco 12, Masciari ne, Mercurio 9, Rizzo 2, Rotundo, Vani 15, Venuto 4. Coach: Olivadoti.

VENOSAN ACIREALE: Arcidiacono 2, Di Dio 13, Leoncavallo 17, Martello ne, Marzo A. 5, Marzo P. 11, Paolantonio, Naso 13, Selmi 3, Vazzana 11. Coach: Foti.

ARBITRI: Bencivenga Fabrizio e Ozzella Roberto di Napoli (Na).

 

Nuova Jolly Reggio Calabria-Eco Services Reggio Calabria 75-66

Nuova Jolly: Vozza 4, Costa D. 5, Rizzo, Tramontana 22, Federico n.e., Angelino 12, Ates 23, Caccamo, suraci 6. All. Ortenzi.

Eco Services: Costantino 5, Meduri 20, Barreca 11, Iero n.e., Cerami 2, Sergi 9, Canale 17, Nocera 2, Brienza. All. Dari.

Arbitri: Savì di Bagheria (Pa) e Castiglione di Palermo.

Note: Parziali: 21-14/39-32/57-49.

Usciti per 5 falli: Cerami, Meduri, Angelino.

Espulsi:Sergi(Ecoservices)

 

A.D.S.S. PEPPINO COCUZZA 1947             90

BASKET CLUB PATERNO’                              65

 

A.D.S.S. PEPPINO COCUZZA: CAULA 15 punti, BARBERA 14 punti, SOFIA 0 punti, CATANESI 2 punti, CASSISI 13 punti, VENTO 2 punti, STUPPIA 23 punti, BOLLETTA 12 punti, GRITTI 9 punti, COPPOLINO 0 punti.   Coach: ROMEO.

CALL CENTER PATERNO’: RAO T. 1 punti, ASERO 10 punti, LO FARO A. 17  punti, ZERINI 0 punti, SANTONOCITO 0 punti, GRASSO 7 punti, SCIARRETTA 8 punti, FAMA’ 16 punti, DUSCIO  6 punti, FIORITO 0 punti   Coach: DEL VECCHIO.

Arbitri: PAOLO CAROTENUTO di SCAFATI E ADRIANO FIORE di SCAFATI

Parziali: (26-11, 26-12, 18-23, 20-19)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons