DOMENICA ALLE ORE 18 C’E’ VIOLA-TRAPANI

Di Giovanni Mafrici – l’avversaria dei reggini ai raggi X

La prossima avversaria della Viola Reggio Calabria cerca l’aggancio al PalaCalafiore.

I reggini hanno ancora una partita da recuperare in casa della Remer Treviglio: nel frattempo, la compagine siciliana della Pallacanestro Trapani, ospite alle ore 18 di domenica nell’impianto di Reggio Calabria vuole la vittoria.

Ventotto punti contro i trenta della Viola ed una ricca gara vinta nella sfida di andata con merito e caratura.

I granata hanno cambiato guida tecnica in corso d’opera; in panchina non c’è più il siciliano Ducarello sostituito da Daniele Parente, ex playmaker con trascorsi tra Livorno,Pesaro,Brindisi,Torino e Treviso alla prima esperienza da capo allenatore.

Il team siciliano può contare sul blocco storico formato dal reggino Kenneth Viglianisi, Capitan Renzi el’ala piccola Ganeto.

Passa molto da queste tre pedine: Viglianisi da Campo Calabro ha mosso i primissimi passi della sua carriera alla Viola con gli istruttori Malavenda e Modaffari vincendo l’Under 13 prima di confermarsi un talismano in promozioni.

Si è formato alla Planet Catanzaro con Andrea Cattani e Fabrizio Tunno ed alla Pallacanestro Reggiana prima di volare a Torino,Tortona. Oggi è al terzo anno in maglia granata.

Renzi è uno dei pochi veri centri italiani del campionato: quinquennale firmato nella passata stagione,autorità e garanzia confermatissime nell’ultima uscita di campionato. Contro la Leonis Roma il totem ha realizzato trentacinque punti in quaranta minuti di utilizzo.

Gabriele Ganeto è l’uomo che sa come infiammare i parquet a suon di triple . Offensivo ma anche tattico con tanta esperienza alla spalle.

In regia c’è un vecchio pallino del mercato della Viola, Stefano Bossi. Dalla panchina esce con grinta Filippo Testa.

Attenti all’energia di Marco Mollura atleta visto a Cefalù(e non solo) negli ultimi anni in B e C tra le rivelazioni assolute di questo torneo.

Tantissimo passa dai due Usa: Brandon Jefferson (arrivato dopo l’esperienza a Lubiana) atleta che ha il duro compito di sostituire  l’ottimo Mays.

Accanto a lui c’è il potente ed eclettico Jesse Perry, ex miglior marcatore del girone Est nel 2015 con Ravenna.

Perry, ex atleta del Treviso ha deciso larga parte della gara di andata, vinta dai siciliani con il risultato di 88 a 74.

Show Buttons
Hide Buttons