DOMENICA C’E’ PLANET-SCAURI

di Maria Taverniti – Alle ore 18 è partitissima al PalaPulerà

CATANZARO – Pesa, eccome se pesa quella palla. Quando arrivi ad un preciso punto della stagione e niente più alibi, niente scuse, niente “c’è ancora tempo”, solo 40 minuti per volta e tanta, tanta voglia di dimostrare che si, ci sarà un modo per rompere quell’equilibrio che ti tiene inchiodato lì, in un limbo che, d’accordo, ti evita pesanti condanne ma allo stesso tempo non ti permette di volare verso quella che potrebbe essere la tua confort zone. E però i conti non puoi farli solo con te stesso, all’interno di uno spogliatoio o di una palestra, quella è un’altra cosa; i conti, quelli finali, sei costretto a farli al cospetto di un tabellone e di una classifica ed i numeri, si sa, non sono mai buoni o cattivi, ai numeri poco importa dei tuoi “se” e dei tuoi “ma”, i numeri sono semplicemente gli arbitri incorruttibili di una stagione. E va bene, mancano ancora sette gare al termine di questa regular season, ma Mastria Vending Catanzaro e Basket Scauri sono lì, appaiate ai bordi di una zona verde, obiettivo condiviso da strappare ad una terza concorrente (Tiber Basket) che solo per una classifica avulsa precede entrambe alla vigilia della 24^ giornata, costringendole a non abbassare la guardia, a non perdere colpi perché, arrivati a questo punto della stagione, una vittoria o una sconfitta potrebbero avere le medesime ripercussioni del risultato di una finale. Un mantra, questo, che gli atleti di coach Tunno hanno ben presente e che riecheggia alla pari di un’eco martellante. Perché il prossimo avversario è di quelli che non puoi sottovalutare. E non perché veleggi lassù, nelle zone nobili della classifica ed ambisca a ben altri traguardi, ma proprio perché, come i calabresi, gioca e lotta per vincere quell’ultimo ticket di quella lotteria chiamata play-off e ad uscire sconfitto dal Pala Pulerà avrebbe tutto da perderci. E di questo, in casa Planet, ne sono perfettamente coscienti. E così, ancora una volta, la Società catanzarese ha chiamato a raccolta tutto il proprio pubblico per sospingere i ragazzi di coach Tunno in quell’impresa che potrebbe segnare una svolta fondamentale sulla road map giallorossa. E peseranno parecchio quei due punti, ed avranno un peso non fine alla sola gara in programma sul rettangolo di gioco jonico. Perché l’anticipo del sabato, il derby capitolino tra Tiber Basket e Luiss Roma, ha decretato la vittoria degli universitari di Andrea Scuderi e così, a reazione, chi vincerà lo scontro diretto di Catanzaro, riuscirà a staccare contemporaneamente due dirette avversarie. Due punti che pesaranno quanto un macigno.

 

La Planet cerca la continuità di risultati. Quei risultati che fin qui non hanno lesinato grandi soddisfazioni ad una formazione calabrese che ha centrato ben quattro vittorie nelle ultime cinque gare disputate, l’ultima delle quali dieci giorni or sono in terra sarda. Corsari sul campo del Fotodinamico Cagliari nel match anticipato a giovedì, i giallorossi, superato qualche inconveniente, stanno attraversando un ottimo momento di forma fisica e mentale ed una vittoria, oltretutto contro una diretta concorrente, altro non farebbe che gettare benzina sull’ardente fuoco calabrese. E però di contro ci sarà quel Basket Scauri che difenderà ad oltranza il punticino della vittoria nella gara di andata (63-62 il finale in terra laziale); un vantaggio striminzito, ovvio, ma sufficiente a proiettare la formazione ospite in posizione di vantaggio rispetto alla Mastria Vending Catanzaro. Alla ricerca del terzo centro consecutivo, dopo le vittorie contro Valmontone e Patti, coach Sabatino farà affidamento sul suo uomo di punta, quel Davide Serino, centro di grande carisma, fautore del successo casalingo contro i siciliani del Playa Hotel, gara chiusa con una doppia doppia di 20 punti e 16 rimbalzi.

Un match, quello tra Mastria Vending Catanzaro e Basket Scauri, che si preannuncia estremamente equilibrato e che sarà diretto dai Sigg.ri Donato Davide Nonna di Casamassima (BA) e Cosimo Schena di Castellana Grotte BA).

Due gli anticipi della 9^ giornata di ritorno del campionato di serie B/girone D: Tiber Basket Roma – Luiss Roma 76-94, BPC Virtus Cassino – Treofan Battipaglia 74-63.

Questa sera tutte le altre gare: Basket Barcellona – Al Discount Dynamic Venafro, Playa Hotel Patti – Virtus Arechi Salerno, Il Globo Isernia – Irritec Costa d’Orlando, Citysightseeing Palestrina – Fotodinamico Cagliari, Virtus Valmontone – Stella Azzurra Roma.

 

Maria Rosa Taverniti per Reggioacanestro.com

 

Show Buttons
Hide Buttons