Domenica derby al ingresso gratuito

 

 

Carattere, grinta, determinazione, sono queste alcune delle caratteristiche che i ragazzi dell’ASSITUR Catanzaro hanno mostrato nella vittoria importantissima di gara due, all’interno del sempre più avvincente derby play-off del campionato di DNC. Gli uomini di coach Chiarella, giungevano in riva allo stretto per affrontare la Redel Vis di Reggio Calabria privi del proprio capitano Andrea Cattani, frettolosamente espulso al termine di gara uno e squalificato per ben due gare, e con Scuderi e Fall, vale a dire due colonne della formazione giallorossa, in condizioni fisiche precarie. Eppure la posta in palio era di quelle da far dimenticare tutto per gli atleti catanzaresi, e la sconfitta subita domenica in casa rendeva questa partita la classica ultima spiaggia, un appuntamento da non poter sbagliare.

Ed infatti così é stato per i giovani ospiti, i quali dopo un avvio in sordina e figlio di una comprensibile tensione emotiva, hanno tirato fuori tutto il carattere di cui sono capaci, dimostrando di essere davvero diventati “grandi” e di non temere alcun tipo di palcoscenico. L’infortunio all’inizio del secondo quarto occorso al play maker avversario Zampogna, giocatore di indiscussa caratura, metteva in apprensione i padroni di casa, orfani del proprio regista. Sono molteplici però le bocche di fuoco dei reggini, l’ex Pellicanó è una sentenza dalla lunga, Grasso non ha bisogno di presentazioni e ottime giocate arrivano anche da Vazzana e Gjnaj. Ma l’Assitur è viva più che mai è risponde colpo su colpo. Scuderi, nonostante i problemi muscolari sale in cattedra e dirige magistralmente i suoi compagni, tutti ispirati, a cominciare da uno straripante Ippolito. Ma nei momento caldi, sarà ciascuno degli uomini di un gruppo meraviglioso com’è quello giallorosso a dare il proprio contributo, senza eccezioni. Fall è una macchina da rimbalzi, Rotundo inventa e Mercurio e Salvadori finalizzano, Carpanzano, il più giovane sul parquet, mostra lampi di alta qualità. Nell’infuocato finale non trema la mano dei catanzaresi dalla lunetta e così il verdetto di questa emozionante serie sarà emesso in gara tre. Uno a uno dunque con due vittorie in trasferta, a testimonianza di un equilibrio sostanziale tra le due formazioni, e certezza che la gara decisiva sarà la più spettacolare.

A tal proposito la società sponsorizzata ASSITUR ha deciso di rendere gratuito l’ingresso a tutti i tifosi e agli appassionati, per sentire ancora più forte la vicinanza di una città che si stringe con orgoglio al fianco dei cestisti giallorossi.

 

REDEL VIS RC – ASSITUR PLANET CZ 74-76 (30-15; 38-33; 52-58; 74-76)

REDEL VIS RC: Zampogna 5, Grasso 20, Vazzana 12, Marseglia 8, Pellicanò 14, Semerano ne, Gjnaj 12, Saccà 3, Cedro ne. Coach: D’Arrigo

ASSITUR PLANET CZ: Rotundo 6, Carpanzano 5, Mercurio 5, Salvadori 6, Ippolito 23, Scuderi 20, Palazzo ne, Cossari ne, Munizzi ne, Fall 11. Coach: Chiarella

 

Ufficio Stampa ASSITUR PLANET BASKET CATANZARO

 

Catanzaro, 09 maggio 2013

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons