DOMINIO GSW, CAVS SCHIANTATI IN G1

di Gaetano Laganà – Cleveland prova a giocare al ritmo dei Warriors, ma perde troppi palloni (20) e non riesce a contenere lo tsunami Golden State. Tutto troppo facile per Curry & Co, ma Golden State gioca una partita difensivamente straordinaria, concedendo qualcosa solo a James ed Irving.

 

GOLDEN STATE – CLEVELAND 1-0 (113-91)

La partita inizia, come ovvio che sia, con una fase di studio, ma una intensità pazzesca da parte di entrambe le squadre. Cleveland regge perfettamente, ma comincia a venir fuori il problema Durant, che marcato da Lebron schiaccia 3 volte nel solo primo quarto e ne mette 10 dei 38 finali. Gsw chiude a 35, sbagliando troppi layup e Cleveland rimane in scia. Nel secondo quarto la squadra di Mike Brown (probabile ritorno di Kerr in gara-2) prova spesso ad allungare col solito KD (13 nel quarto), ma non trova sostegno in nessuno dei suoi compagni e ancora una volta i Cavs riescono a restare in partita aggrappati a Lebron (28, 15 rimbalzi, 8 assist, ma 8 perse) e Irving (24), chiudendo la prima metà sotto di 8 lunghezze, ma vedendo l’andamento del primo tempo per i campioni è un’ottima notizia.

Nella ripresa GSW rientra col coltello tra i denti e sorprende Cleveland che non trova niente da nessuno (Love tenuto a 15 con 4/13 dal campo. Thompson, Williams e Korver tenuti a 0). Ma la notizia peggiore per Lue è che entra definitivamente in partita Steph Curry che nel quarto ne mette 14 dei suoi 28 e spacca completamente la resistenza della squadra dell’Ohio. Green e Durant completano l’allungo decisivo, portando la squadre dalla baia sul +21 a fine periodo. Il quarto finale si gioca solo per pura formalità, con il solito KD che manda i titoli di coda ed archivia una partita di finale spaventosa.

 

Coach Lue deve trovare al più presto le contromisure, altrimenti sarà dura contro questi Warriors che ha definito come “la squadra più forte che abbia mai visto”. Golden State è stata, però, attentissima in attacco (4 palle perse) ed in difesa, sporcando palloni e non concedendo nulla a rimbalzo in attacco. Gran lavoro in difesa di due eroici Iguodala e Thompson (nonostante le pessime percentuali in attacco dello splash brother) e sotto le plance con Pachulia e McGee. Gara-2 nella notte tra domenica e lunedì alle 2, con diretta su Sky Sport e commento in italiano.

Show Buttons
Hide Buttons