E’ SOLO TRIPUDIO PER LA VIOLA DEL CUORE

di Nino Romeo – Striscioni e gigantografie in curva per i giocatori, lacrime e standing ovation di tutti i tifosi per i neroarancio che battono Napoli nella gara di chiusura della stagione. E’ un autentico trionfo per gli uomini di coach Calvani.

 

REGGIO CALABRIA  – Lacrime, tantissime emozioni, standing ovation e trionfo finale. Così si può riassumere l’ultima gara stagionale della Viola Reggio Calabria, che, senza l’incredibile penalizzazione subìta, avrebbe concluso la stagione regolare al 4° posto in classifica, con 36 punti, qualificandosi ai Playoffs, dove avrebbe affrontato, con il fattore campo a favore, la XL Extralight Montegranaro degli ex Powell e Vanoncini e sarebbe stata, senza dubbio, una protagonista assoluta.

Per dare ancor più un’idea del valore di questa squadra e del lavoro svolto, ci piace evidenziare che, considerando il solo girone di ritorno della serie A2 Ovest, la Viola avrebbe chiuso al primo posto in classifica.

Strane vicende, sulle quali non vogliamo per il momento tornare, ed una sentenza sportiva shock hanno, invece, delineato uno scenario che mai avremmo voluto vivere: stagione conclusa anzitempo, niente Playoffs e retrocessione in serie B, totalmente immotivata e fuori da ogni logica sportiva.

Fa male, fa tanto male dover commentare questo finale di stagione per la migliore squadra del girone di ritorno in A2 Ovest, che ai Playoffs avrebbe sicuramente fatto sognare ancora di più un’intera città.

Oggi dobbiamo, comunque, ringraziare con il cuore questi ragazzi meravigliosi e l’intero staff perché, sul parquet, hanno già dimostrato di valere la serie A, di certo non una retrocessione che mortifica ed ha mortificato il loro lavoro e l’intera Reggio Calabria.

Ciò che accadrà nei prossimi mesi oggi non importa: quel che importa è sottolineare sempre e senza sosta l’eccezionale stagione che questa squadra è stata in grado di realizzare e che vale molto più di un Playoffs: vale uno Scudetto.

Standing ovation… Grazie Ragazzi, Grazie Viola.

CRONACA –Dopo una commovente introduzione con standing ovation del pubblico e striscioni e gigantografie dedicate ad ognuno dei protagonisti neroarancio, la gara inizia con una tripla che Chris Roberts dedica alla nonna presente in parterre al PalaCalafiore. Dall’altra parte Mascolo realizza il 3-2 ma la Viola allunga con Fabi 6-2. I napoletani rispondono con Mastroianni ma è ancora Chris Roberts ad allungare sul 9-5; gli ospiti vanno a segno ancora da 3 punti con Turner (9-8 al 4’). Un 1 su 2 di Baldassarre seguito da due punti di Turner fissano la parità (10-10), rotta subito da un alley-oop di Baldassarre per Roberts che schiaccia il 12-10 al 4’. E’ ancora Turner a realizzare il 12-12 ma la Viola si riporta subito davanti con Benvenuti. Difese poco incisive ad inizio gara ed è ancora Mascolo a riportare la parità (14-14 al 6’); due liberi di Fabi riportano la Viola davanti ma è Turner è molto ispirato e porta Napoli in vantaggio (16-17 al 8’). E’ Riccardo Rossato a realizzare il nuovo +1 ma Mascolo riporta la Cuore Basket davanti (18-19 al 8’). I neroarancio si scuotono con Baldassarre e Taflaj ed il primo quarto si chiude sul 23-19.

La seconda frazione inizia con due punti di Mascolo, dall’altra parte rispondono subito Taflaj e Roberts (28-21 al 12’). Napoli si scuote con Thomas, dall’altra parte è il turno di Tommaso Carnovali che realizza il 31-23, poi è Baldassarre da sotto a fissare il +10 (33-23 al 15’). I neroarancio alzano l’intensità, recuperano palla e si lanciano in contropiede con Taflaj che serve Fabi per il 35-23. E’ ancora Mascolo per Napoli a realizzare il -10 (35-25 al 17’), dall’altra parte risponde Benvenuti poi cinque punti in fila di Thomas ed una tripla di Turner riportano Napoli sul -4 (37-33 al 18’). Timeout per coach Calvani. I neroarancio tornano a segnare con Carnovali ma Napoli non si ferma ed è ancora Turner a realizzare. E’ allora Lorenzo Caroti a sparare la tripla del 42-35 al 18’ poi due liberi di Baldassarre riportano la MetExtra sul +9 (44-35 al 18’). Mastroianni realizza da sotto e subisce fallo poi è Mascolo, dai 6.75, con un buzzer beater al tabellone a realizzare il 44-41 con cui si chiude il primo tempo.

Ronconi apre il terzo quarto (44-43), dall’altra parte risponde Benvenuti, ben assistito da Roberts (46-43 al 22’). Fantastico l’assist di Caroti per Benvenuti che fissa il 48-43 ed è timeout Napoli. Turner ancora a segno, dall’altra parte realizza Baldassarre un’ottima azione in transizione dei reggini viene chiusa da Baldassarre con un 2+1 (51-45 al 25’). Napoli va a segno con Mascolo, dall’altra parte risponde Rossato (53-47 al 27’); Mascolo non si ferma ma i neroarancio allungano con Baldassarre e Rossato (61-49 al 28’). La Cuore Napoli si affida a Turner per il -10 ma Caroti spara la tripla del +13 poi sono Taflaj e Turner a fissare il 66-53 con cui si chiude la terza frazione.

Benvenuti apre l’ultima frazione, per Napoli rispondono Mascolo e Turner (68-57) ma la Viola va dentro con un gran canestro di Agbogan (70-57). E’ ancora Turner a realizzare un 2+1 poi è Benvenuti da sotto firma il 72-60 mentre tutto il pubblico si alza in piedi quando mancano ancora 7 minuti al termine. E’ ancora Benvenuti a fissare il +14 ed è timeout Napoli. Mastroianni non vuole mollare e realizza una tripla ma Lorenzo Benvenuti va ancora a segno per il 76-63 al 35’. Bravo ancora Bruno Mascolo a realizzare in reverse, Carnovali spara la tripla del +14 ma risponde subito Turner dai 6.75 (79-68 al 36’). Gli ultimi minuti sono puro “garbage time” e servono solo a rendere omaggio a questi splendidi ragazzi che si sono resti protagonisti di una stagione meravigliosa.

Nino Romeo per Reggioacanestro.com

 

SERIE A2 OVEST OLD WILD WEST – 15a GIORNATA GIRONE DI RITORNO

MET.EXTRA VIOLA REGGIO CALABRIA – CUORE BASKET NAPOLI 92-76

VIOLA:Pacher ne, Taflaj 9, Scialabba, Caroti 6, Fabi 9, Baldassarre 17, Rossato 9, Carnovali 11, Agbogan 2, Benvenuti 16, Bianchi 2, Roberts 11. Coach: Calvani

NAPOLI: Malfettone, Crescenzi, Mastroianni 9, Zollo, Mascolo 23, Ronconi 2, Puoti, Gallo, Thomas 9, Turner 31, Bordi. Coach: Russo – Trojano

ARBITRI:  Michele Centonza di Grottammare (AP) – Corrado Triffiletti di Messina (ME) – Alberto Perocco di Ponzano Veneto (TV)

PARZIALI: 23-19; 44-41; 66-53;

Show Buttons
Hide Buttons