E’ UNA QUESTIONE DI…PADDLE

C’era una volta, neanche troppo tempo fa, un gruppo di amici si ritrovavano a Viale Messina, alla Scuola Bevacqua, a Santa Caterina per scendere in campo e giocare a basket, rigorosamente all’aperto, rigorosamente in clima playground.

E oggi? La musica è cambiata.

Tutti a Paddle.

Sembra di stare al PalaCalafiore: giocano tantissimi giocatori che hanno giocato e con profitto nei campionati nazionali da Davide Arillotta, Giacomo Genovese,Pasquale Crucitti, Mario Franco, Kevin Pandolfi, atleta richiestissimo sul mercato proprio nelle ultime ore e poi c’è lui, il nostro uomo copertina.

Vittorio Soldatesca, recordman di palle recuperate nella vecchia C nazionale, pluricampione dei nostri campionati e per due volte scudetto al Csi con l’Aleandre, si racconta essere il più forte di questa disciplina che sta prendendo piede anche a Reggio Calabria.

Il paddle, derivato del tennis è una disciplina che spopola in Argentina e che in Italia, ha preso piede grazie al contributo di tre protagonisti assoluti del basket italiano:bomber Righetti, oggi allenatore della capolista della B Rieti, Davide Bonora,indimenticabile regista della nazionale ed il mito Hugo Sconochini, oro olimpico con i violini Delfino,Ginobili e Montecchia, oggi voce televisiva cresciuto a Reggio Calabria dai primi passi giovanili fino alla grande Panasonic.

Show Buttons
Hide Buttons