Euforia trascinante,parliamo con Simone Ippolito

 

 

Parliamo con uno degli assoluti protagonisti del campionato di Dnc.Annata importante, annata di rilevo.Un tuo commento per la stagione appena trascorsa?

Si è stata annata sicuramente importante, da ogni punto di vista penso abbiamo dimostrato di esser migliorati tanto e di poter giocare contro tutti, e penso che nessuno ad inizio anno avrebbe scommesso un euro su di noi e soprattutto nessuno si aspettava che arrivassimo cosi’ in fondo e cosi’ bene:quindi un bravi a noi ed al nostro Coach Danilo Chiarella che c’ha sempre creduto .

 

Vince Cus Messina,come da pronostico perdendo una sola gara in tutto il campionato.Campionato già scritto?

penso che Cus Messina abbia vinto con merito , non senza sudarsela però.Credo che fossero i favoriti ma non che fossero imbattibili e penso che se anche noi fossimo arrivati in finale gli avremmo dato parecchio filo da torcere. Comunque complimenti a loro e ad Acireale che da quanto ho letto è comunque uscita a testa alta.

 

Ippolito è ancora un Under o è diventato un Senior? Come giudichi la tua crescita cestistica?

 

Ippolito purtroppo non è ne under ne senior, ippolito è “peter pan”! penso che quest’anno sia stato molto importante per me a livello di crescita cestistica, non tanto in allenamento perchè come è risaputo purtroppo non sono uno che sia allena come un matto ( scusa Dani mi dispiace , c’hai provato ) ma proprio a livello di gioco effettivo perchè comunque è il primo campionato che gioco da protagonista giocando tanti minuti ( grazie dani’ ) e penso proprio che sia il campo quello che ti migliora maggiormente e ti fa fare esperienza. Penso di aver disputato un ottima stagione ma di poter dare ancora molto altro, e per farlo purtroppo credo che mi toccherà allenarmi !

 

Sei uno dei pochi esempi in Calabria di Atleta che ha effettuato tante ed efficaci esperienze lontano da casa per poi rientrare a casa.Come giudichi la tua scelta ed il tuo inizio di carriera(in foto ai tempi della Benetton)? Tornando indietro avresti cambiato qualcosa?Consiglieresti ad un giovane di volare via per motivi cestistici?

Premettendo che sarei comunque rimasto ad allenarmi sotto la guida del Capitano(Andrea Cattani ndr) , non credo che tornando indietro cambierei la mia scelta, perchè comunque sono esperienze che secondo me un ragazzo deve affrontare, sia a livello cestistico che umano. Ho conosciuto tante persone e imparato molte cose nei miei due anni fuori, e tornando indietro penso che avrei preso molto più seriamente il fatto di essere in società importante facendo meno “la testa di c***” e giocando un pò di più a pallacanestro.

Gazzetta dello Sport,Diretta Tv:ti aspetta una carriera nel cinema lontano dal parquet?

 

ahahahahahah guarda questa è una cosa che mi dicono in tanti!come risaputo a livello di tallento ( e scrivi tallento ! ) fuori dal campo penso di essere nei primi 3 in Italia! ho vinto il premio per uomo spogliatoio dell’anno un sacco di volte e credo che se avessi avuto gli agganci giusti sarei stato già conduttore di qualche programma televisivo ideato da me! per il momento mi accontento di qualche apparizione qua e la,tipo se volete invitarmi a Touring Basket per parlare di qualsiasi cosa tranne che di basket sono a completa disposizione:) in ogni caso occhio a Ippo che potrebbe riservarvi ancora qualche sorpresa  un saluto agli amici di reggioacanestro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons