EUROLEGA REAL. CROCE ROSSA EA7

di Gaetano Laganà – Con 7 giornate di anticipo la capolista Real Madrid stacca il pass per i playoff. Le prime 7 vincono tutte, tranne l’Olympiacos che perde il big match col Fenerbahce.

Dura pochi minuti la sfida tra REAL MADRID e DARUSSAFAKA, con Madrid che chiude il primo quarto già sopra di 16 lunghezze. In realtà alla squadra di Pablo Laso basta solo uno straordinario Sergio Llull che nel solo primo quarto mette a referto 19 punti (14 in totale per i turchi). La guardia spagnola chiude con 26 punti (6/8 dalla lunga), 8 assist, 2 rubate e 31 di valutazione. Nulla da fare per i ragazzi di Blatt che non riusciranno più a rientrare in partita. Finale 101-83.

Segue a ruota il CSKA che ritorna a decollare con la coppia dei sogni Teodosic-De Colo. Il serbo, uscendo dalla panchina, piazza 11 punti, 4 rimbalzi e 8 assist, mentre il francese è incontenibile con 29 punti, 3 assist, 8 falli subiti e 35 di valutazione. Il MACCABI ci prova fino alla fine, ma la differenza tecnica è troppa per poter resistere ai colpi dei russi. Termina 93-81 per la squadra di Itoudis.

Nel big match di giornata è trionfo del FENERBAHCE sull’OLYMPIACOS, ancora privo di Spanoulis. I giallo-neri provano ad allungare nel finale di primo tempo, ma sostanzialmente si dimenticano di rientrare dopo l’intervallo. Printezis e soci non si fanno pregare e piazzano un parzialone di 22-7 nel terzo periodo, che spezza le gambe ai turchi in campo e sugli spalti. L’Olympiacos però si adagia e ne paga le conseguenze, perché Obradovic striglia i suoi che rispondono con un contro break di 20-8 nel quarto decisivo, guidati da un pazzesco Bogdanovic (27, 3 rimbalzi e 4 assist). Gigione Datome mette 17 importantissimi punti, chiudendo i conti sul 67-64.

Sempre ad Istanbul, ma sponda Efes si gioca un altro match con punti pesanti playoff. I padroni di casa dell’EFES fermano la corsa del BASKONIA che raggiungono in classifica e ribaltano anche il risultato dell’andata. Il solito incredibile Thomas Huertel spiana la strada ai suoi con una prestazione da 21 ed 11 assist. Partita spesso in equilibrio che si chiude 96-85 per i padroni di casa che salgono al settimo posto. Per gli ospiti non bastano Hanga (20) e Beaubois (23).

MILANO regala un successo insperato ad un BARÇA in piena crisi. Gli spagnoli passano al forum 78-83 grazie ad un super terzo quarto da 24-10. Ante Tomic assoluto dominatore con 19 e 9 rimbalzi, a cui si aggiungono i 16 di Koponen. Milano senza l’estro di Kruno Simon non riesce mai a prendere il controllo della gara e paga 14 palle perse in una partita assolutamente alla portata. Spagnoli che possono ancora sperare in un difficilissimo piazzamento playoff.

Sugli altri campi, vittoria comodo della STELLA ROSSA sul GALATASARAY per 77-58 (Kuzmic 16, Lazic 17), vittoria in rimonta ed allo scadere per la quinta forza del torneo, il PANATHINAIKOS, che supera 83-82 KAZAN grazie ad una perla da 3 punti di Mike James. Infine, continua la corsa lo ZALGIRIS che espugna BAMBERG 91-86 e si mantiene in vita per la rincorsa all’ottavo posto (Lekavicius 29, Jankunas 24).

Show Buttons
Hide Buttons