EVOLUZIONE VIOLA: IN PRIMA SQUADRA NON CI SARA’ GAETANO CONDELLO

di Giovanni Mafrici  – Senza la decisione del Coni è impossibile decifrare il futuro del club anche se le novità sembrano dietro l’angolo.

Le novità da casa nero-arancio? Scorrono sotto traccia e sembrano davvero scottanti anche se ancora indecifrabili.

Non c’è nessuna novità sulla data X.

In tanti, tantissimi aspettano l’esito del terzo ricorso presentato dai reggini.

L’Alta Corte del Coni non ha ancora deciso che fine farà la compagine reggina.

Sarà serie B insieme alla Planet Catanzaro ed alla neopromossa Basketball Lamezia o sarà ancora una volta Serie A2 all’interno di una rinnovata formula fatta di maggiori promozioni e retrocessioni?

Il Presidente Raffaele Monastero è “a caccia” di un titolo sportivo con un ricco dialogo in corso con Bergamo, team che si è salvato con un reggino in campo, Marco Laganà.

Dal network milanese sono svariati i colloqui e gli incontri del professionista.

 

Le novità? Sembrerebbero tantissime, tutte non ufficializzate e probabilmente derivanti dal cataclisma “Fideiussione falsa” che ha compromesso la partecipazione al PlayOff della massima espressione del basket di Calabria.

La Viola avrebbe bisogno di compattezza ed armonia in questo periodo, oggi e non domani.

Servirebbero tutti i protagonisti sulla scialuppa per salvare il futuro e guardare avanti accanto a nuovi soggetti, al momento ignoti per provare a riscattarsi fattivamente dopo gli incredibili accadimenti terminati addirittura davanti alla Procura Federale e non solo.

La novità basilare – Il compositore dell’incredibile roster visto nella passata stagione, dalla scelta dei due americani Pacher e Roberts, passando per le conferme di Caroti, Rossato, Fabi,Taflaj e Baldassarre finendo per le new entry Agbogan e Benvenuti sembra clamorosamente ai saluti.

 

Gaetano Condello,Direttore Sportivo impeccabile e vincente della stagione appena trascorsa(la Viola si è classificata clamorsamente al terzo posto in classifica dopo aver dominato il girone Ovest nella tornata di ritorno) dirigente ancora sotto contratto per il team nero-arancio potrebbe non occuparsi di prima squadra.

Il connubio Gaetano Condello-Giancesare Muscolino sembra giunto realmente al capolinea dopo anni e anni di amicizia e collaborazione.

Il duo dura sin dai tempi della Cestistica Gioiese di Leo Ricci e Gramajo in Serie C.

Più di dieci anni di attività insieme nei ruoli di Direttore Generale (o sportivo o Gm come volete voi Ndr) e proprietario.

Condello ha espresso la voglia di defilarsi dagli affari della prima squadra dedicandosi esclusivamente al settore giovanile dei nero-arancio, serbatoio che lo vede protagonista di primo piano.

Partenza verso altri lidi? Sembra proprio di no, Un anno sabbatico? Probabilmente.

Che ne sarà della Viola? Il proprietario Giancesare Muscolino è pronto a sfoderare una nuova strategia che partirà dalla conferma di Marco Calvani?

In tanti confermerebbero di corsa il tecnico capitolino, maestro di pallacanestro e straordinario nella sua annata in riva allo stretto.

Radio mercato parla, nel frattempo della quasi sicura partenza di Riccardo Rossato.

Benvenuti e Carnovali sono ancora a Reggio Calabria e resterebbero, e non solo loro, super volentieri in riva allo stretto.

La categoria? Conta tantissimo. Senza la sentenza del Coni i reggini sono ancora fermi davanti ad un bivio di indecifrabile conseguenze considerata la differenza abissale di costi e caratura tra A2 e B.

Le volontà delle proprietà sembra orientata verso continuare senza se e senza ma: i contenuti, le possibili new entry (per ora non concrete) e la categoria sono gli scenari più preoccupanti.

Show Buttons
Hide Buttons