Fantozzi:Felice di guidare la Viola

Chiaramente allenerai per la seconda stagione consecutiva la Viola vuol dire che il feeling con la tua dirigenza è abbastanza evidente, dico bene?

 

R:Si direi che i risultati parlano.I risultati che arrivano dal campo sono-direi-eccellenti speriamo di continuare su questa strada.

Coach che Viola ti aspetti per il nuovo anno?

R:Guarda, per il momento mi sto guardando intorno perchè fino a qualche giorno fa non sapevo ancora con certezza il mio futuro. Abbiamo tante opzioni da vagliare. E’ presto per esprimere un giudizio sul nostro operato: vediamo cosa offrirà il mercato, parola brutta da nominare, vediamo di costruire una squadra che abbia le caratteristiche per diventare un roster di buon livello.

Come dici tu, il mercato al momento è in una fase preparatoria anche se la siciliana Agrigento è partita subito in quarta componendo un roster molto molto forte, hai seguito qualcosa?

R:Agrigento è partita subito fortissimo mettendo sotto contratto coach Ciani che è una garanzia. Hanno costruito la squadra prima degli altri con il coach che ha voluto fortemente tanti atleti del suo vecchio gruppo a Massafra, senza dubbio hanno operato ottimamente fino al momento.

Ripescaggio si, ripescaggio no!Tra tifosi ed addetti ai lavori c’è stato una bella diatriba. A tuo avviso cosa sarebbe stato meglio per la Viola restare in B(come accaduto) o volare al piano di sopra nel nuovo campionato di Sviluppo?

R:Sai questi ragionamenti si possono fare solo conti alla mano e capitali alla mano. L’utente non può stabilire cosa sia meglio. La società ha deciso per la B e dunque vuol dire che la soluzione migliore è la B, il resto sono solo chiacchiere. La società ha valutato attentamente le varie opportunità, ha valutato cosa è meglio o peggio ed ha preso la decisione.

In tanti, anche componenti della tua dirigenza gridavano a gran voce la conferma di tutto il gruppo della passata stagione, un collettivo letteralmente meraviglioso. Dalfini ha gia firmato a Villafranca.Tu cosa ne pensi e soprattutto chi confermeresti?

R:Sto pensando alla mia nuova squadra sin da oggi. Non ero certo di essere sulla panchina della Viola. Quest’anno vivremo un campionato molto particolare. Non sappiamo ancora bene i giocatori disponibili e non disponibili perchè tra A Dilettanti, Lega Due e B Dil tutto potrà succedere. Con la nuova Lega di Sviluppo si libereranno molti senior di valore per forza di cose. E’ una situazione paludosa non bisogna farsi prendere dalla fretta e provare a costruire una squadra forte e duttile. Sono fiducioso.

Intervista di Giovanni Mafrici per Reggioacanestro.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons