FORZA GIANLUCA, SEI UN TIGER

Carpanzano lascia la Calabria per una nuova ed intrigante avventura.

L’atleta classe 1995, dopo essere nato e cresciuto nel basket di Catanzaro diventando un condottiero del sodalizio Planet, diventandone il Capitano e stupendo per grinta, personalità e pallacanestro spicca il volo.

Non cambia categoria, rimane in Serie B ma vola nell’ambiziosa piazza di Forlì come vi avevamo anticipato più di un mese orsono.

Un talento fatto di lavoro e sacrifici che non ha mai spesso di crederci.

La nota del Club

I Tigers si rinforzano sugli esterni e firmano la guardia catanzarese Gianluca Carpanzano. Ventidue anni, nato, cresciuto e vissuto a Catanzaro, Carpanzano è alla sua prima stagione lontano dalla Calabria.
Guardia di 188 cm, Carpanzano ha dimostrato doti di leadership e lo scorso anno si è letteralmente caricato la squadra sulle spalle conducendola ai playoff dove, nelle due partite perse contro Montegranaro poi salita in A2, ha realizzato ben 27 punti.
Non solo doti da leader, ma anche tanti punti nelle mani per la guardia catanzarese, che chiude la stagione 2016/17 con oltre 15 punti a partita, tirando con il 51% da 2 ed il 35% dai 6,75, oltre a smazzare 3,2 assist di media. Guardia col “vizio” del trentello, soprattutto all’inizio della stagione scorsa, Carpanzano impressionò, a ragion veduta, l’entourage arancionero. Era infatti l’8 dicembre quando i Tigers, in quel di Catanzaro, lasciarono sul parquet calabrese i 2 punti in palio, praticamente già vinti, dopo 2 overtime. Autentico mattatore della serata fu proprio Gianluca Carpanzano, autore di ben 36 punti.
Giovane, munifico e futuribile, Carpanzano non può non essere inserito in un progetto tecnico che guardi con ambizione al futuro nel breve-medio termine.

Show Buttons
Hide Buttons