Forza Oscar

 

 

 

 

Lo scrive “Lance” nella sua edizione online. Il 55enne, si legge, è stato sottoposto ad un intervento lo scorso 30 aprile all’ospedale Albert Einstein di San Paolo e ora si sta sottoponendo a cicli di chemioterapia. Il campione brasiliano aveva già subito un intervento nel 2011, sempre al cervello, ma si era ripreso tanto da riuscire anche a registrare un videomessaggio lo scorso anno per sostenere la Juvecaserta, poi pubblicato su «Jcwall», il muro virtuale creato sul web per salvare la squadra di basket di Caserta.

 

Oscar, il giocatore più rappresentativo nella storia del basket verdeoro, in carriera ha militato anche in Italia con le maglie di Caserta e Pavia ed è stato da sempre una pedina “Illegale” per qualsiasi difesa.

 

Schmidt per undici stagioni nel campionato italiano, con Caserta dal 1982 al 1990 (dove fu portato dall’allora coach Bogdan Tanjević). Con la maglia del club campano vinse una Coppa Italia nel 1988 e, nel precedente biennio, disputò due finali scudetto

e una memorabile finale di Coppa delle Coppe contro il Real Madrid nell’89, partita finita ai supplementari: suoi 44 punti, ma l’avversario Dražen Petrović Petrović ne segnò 62.

 

I tifosi casertani lo soprannominarono “O rey”, il re, e quando andò via, la dirigenza dell’allora Juvecaserta basket, decise di ritirare il numero 18, la sua maglia da titolare, dalla squadra. Nella sua lunghissima carriera sportiva – durata 26 anni – Oscar è stato il più prolifico dei cannonieri. Tanto da detenere ancora oggi il record mondiale assoluto per numero di punti realizzati (49.703). Nella tarda serata – una volta divenuta di dominio pubblico la notizia relativa alle sue condizioni di salute – si è scatenato il tam tam dei tifosi sui social network e, in particolare su facebook, si contano già centinaia di commenti da parte degli sportivi casertani, nella quasi totalità rivolti ad augurare alla «mao santa» di vincere anche quest’ultima, difficile, partita.

{iframe} http://www.youtube.com/embed/NPPAuoe6Jkk” frameborder=”0″ allowfullscreen {/iframe}

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons