Gallo dalla capolista

 

 

Una vittoria importante per la Nertos.Un successo ottenuto con grande grinta e forza del collettivo e tutt’altro che scontato.E’ d’accordo con noi?

Niente è scontato, abbiamo giocato bene tutti e soprattutto abbiamo dato la svolta alla partita in difesa, ci siamo uniti tutti insieme e abbiamo portato a casa due punti fondamentali contro una squadra forte, su un campo ostico come quello di Archi.Bella partita “maschia” direi!!!

 

Come sta andando questa nuova annata in C Regionale,nella C Regionale più piccola di sempre?

Siamo primi in classifica, tutti ragazzi di Cosenza, che magari in altri anni non trovavano grandi spazi nelle prime squadre.Quest’anno hanno potuto farlo, e stanno dimostrando che possono essere protagonisti, e magari far vedere a tutti che a volte nn c’è bisogno di andare lontano per trovare giocatori e appassionati di basket nelle nostre città e nella nostra regione.Direi che sta andando bene.Speriamo che finisca meglio. Sta tutto a noi.

 

Non è un pò strano che nella partita,probabilmente più importante del girone di ritorno, le giocare decisive siano arrivate da due pedine che non ti aspetti come il rientrante Trombino e Valerio Gallo?

Forse per chi non li vede giornalmente può sembrare strano, ma ti assicuro che vivendo i miei compagni ogni giorno posso dire che hanno fatto il loro dovere al 100% .Con Max Arigliano stiamo avendo modo di imparare tanto sul campo.Ce l’aspettavamo un’esploit da parte loro e sono arrivati nel momento giusto.

Campionato lungo ed incerto.Chi può realmente dare del filo da torcere alla Nertos di Coach Arigliano?

Il campionato è lungo e nn voglio ne fare pronostici ne dare giudizi.Mi permetto solo di giudicare la mia squadra e dire che dipenda tutto da noi.Poi una volta dato il massimo si tireranno le somme e vedremo.

 

Non le fa strano giocare per la prima volta dopo tanti anni senza neanche uno straniero in squadra?

Ho avuto ottimi compagni di squadra italiani e non.Penso che non ci sia differenza tra compagni, nel momento in cui si entra nel palazzetto, l’importante è lavorare bene e soprattutto divertirsi insieme.

 

In caso di vittoria ci sarà uno spareggio contro la seconda formazione della Sicilia dopo una modifica incorso al regolamento.Domanda incommentabile?

No comment, potrei stare a parlare per ore con te ma non ne usciremmo mai.Si è deciso così, va bene andiamo avanti e vedremo dove si andrà a finire.

Comunque ho saputo che dopo lo spareggio in Sicilia,la vincente dovrà vedersela con la vincente dell’eurolega, per poi fare un torneo di tressette con l’associazione padre Pio di via Popilia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons