Gara avvincente,Gioiese di uno su di un compatto Villa

Villa-Gioiese 64-65

Villa:Pitasi,Fragna ne,Pellicanò 21,Costabile 5,Miloro,Canale 8,Postorino 5,Cotroneo,Tripodi 16,Delfino 9.All Dattola.

Gioiese:Favasuli,Pate 15,Genovese 2,Mermolia 11,Callè ne,Palumbo 2,Krajesky 15,Rosace ne,Warwick 20.All Latella

 

La partita delle partite di C Regionale, determinata un po’ a sorpresa nel precampionato non delude le aspettative e regala un match molto equilibrato ed avvincente che ha tenuto gli appassionati(numerosissimi ma ben altri dati rispetto alla passata stagione) incollati ai propri posti a sedere o in piedi nel piccolo Palazzotto di Archi.


 

Sembrano lontani anni luce i big match dove Argentini,Americani,schiacciatori e saltatori infuocavano il “big match” di C Regionale, comunque sia, la ristretta C Regionale, dopo la gara di ieri sembra avere ancora qualcosa da dire.

Onore al Villa che ha ceduto le armi anche con un pizzico di sfortuna ad una Gioiese che conquista il tredicesimo successo in campionato allungando in vetta.

 

Partiamo dai roster.Locali orfani dello squalificato De Stefano con un Canale non al top per una botta ad una caviglia in allenamento.Gioiese al completo con James Warwick in campo nonostante una settimana abbastanza travagliata.

 

Primo quarto

Si inizia bene per i locali. Pellicanò segna da distanza siderale, Pate risponde al fuoco con la medesima arma ma sarà Costabile con un 2+1  a firmare il nuovo vantaggio Villa(8-5).

Dopo una prima fase di studio, però,la Gioiese sembra prendere in mano la sfida.Warwick lanciato in contropiede dai compagni firma il più cinque(8-13) che determinerà il primo time-ouit della sfidachiamato da coach Dattola.

La trama, per, non cambia, la Gioiese non esagera, gioca con raziocinio e sfrutta i contropiedi di Warwick determinato.Una tripla di Pate a trenta secondi dalla fine del quarto manda avanti di nove gli ospiti.Sulla sirena di primo quarto,però, ci penserà ancora Pellicanò a rispondere, sempre dalla lunga(13-19) con un bel canestro che esalterà i sostenitori nero-verdi.

 

Nel secondo quarto

 

Un gran canestro di Delfino(l’autentica rivelazione della sfida) dopo un antisportivo di Canale riapre il match ma sarà ancora Warwick a segnare un centro planetario. Subito dopo, fallo tecnico contro Villa ed ancora tiri liberi.

Villa prova a rientrare ma nonostante l’assenza di Warwick(per qualche minuto in panchina) la Gioiese funziona coordinata da Coky Mermolia.

I locali suonano la carica, ancora con Diego Delfino questa volta dalla lunga(24-33).Gioia risponde da due. Lorenzo Tripodi,inizia la sua grande serata: segna da tre per il 27 a 35 di fine secondo quarto.

 

Terza frazione

 

Inizia il terzo quarto ma il risultato non decolla.

Punteggio basso e pochi canestri con gli ospiti che non riescono a segnare in nessuna maniera dalla lunga.

Nonostante ciò prima Pate e poi Mermolia costruiscono il massimo vantaggio ospite, un rassicurante più tredici.

Pellicanò prende per mano i suoi e costruisce la rimonta arrivando fino al meno quattro con tanta grinta.

Segna Krajesky da due,dall’altro lato Postorino fa 1/2 a quattro secondi dalla sirena: il secondo libero sbagliato verrà catturato da Delfino che realizzerà il meno tre sulla sirena(46-49).

 

Quarto periodo

 

Il pareggio? Arriva sul primo possesso del quarto per il Villa ancora con Pellicanò,

Il sorpasso? Arriverà con una penetrazione di Tripodi(51-49).

Uno sfondo sicuramente dubbio contro Villa fa esplodere il Palazzetto.

La Gioiese ritorna a segnare a 6.41 dal termine ancora con Krajesky(51-51) che firmerà il primo dei tanti pareggi di un quarto periodo letteralmente infinito.

Il nuovo sorpasso? Ci pensa ancora Tripodi in percussione(53-51).

Ancora Krajesky realizzerà questa volta con un due su due ai liberi ma il nuovo mini-allungo sarà firmato nuovamente da un contropiede di Tripodi.

La trama si ripete: questa volta è Warwick a realizzare i liberi ma sarà Postorino(splendido il suo ultimo quarto) a segnare il più due Villa.

Ancora Tripodi si esalta in penetrazione per il più quattro.

Marco Pate risponde dalla lunga  con un piazzato preziosissimo per il 59 a 58.

Warwick recupera un gran rimbalzo e subisce fallo realizzando ancora entrambi i liberi per il sorpasso Gioiese(59-60).La gara diventa sempre più equilibrata ed avvincente.

Tripodi, ancora i penetrazione subisce un fallo realizzando il libero del nuovo pareggio(1/2).

Dall’altra parte,Mermolia sempre dalla lunetta si dimostra freddo e determinato(2/2 60-62).

A 1.40 si fa largo Postorino con altri due punti pesanti.

A un minuto dalla fine c’è il quinto fallo di Paolo Canale sul 62-62 con Pate che realizzerà un libero(62-63).

Villa sorpassa ancora con Pellicanò(64-63).

Gioia deve segnare, la palla arriva nelle mani di Genovese che sbaglia da tre ma il tap-in volante è diJames Warwick che realizza nuovamente in più uno.

L’ultimo pallone finisce nelle mani di Tripodi che sbaglia, tutto solo piazzato da due, il rimbalzo sarà tutto per Postorino che verrà stoppato da un Krajesky versione goalkeeper.Nel post-gara il veterano reggino racconterà che sull’ultima stoppata di Krajesky poteva starci un fallo su contatto di un altro atleta gioiese.

Finisce così.Vince Gioia di uno restando imbattuta, le due squadre si rivedranno durante la fase ad Orologio e nel PlayOff.

Giovanni Mafrici per Reggioacanestro.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons