Gara importante: alle 18 c’è Viola-Scafati

Reggio Calabria – Terzo impegno stagionale per la Bermè Viola Reggio Calabria, in scena questo pomeriggio a partire dalle ore 18.00 al Palacalafiore contro i campani della Givova Scafati.

Alzare l’asticella anche sul parquet, imitando le performance della società in sede di Marketing e Co-Marketing? E’ arrivata l’ora.

Siamo solamente alla terza di campionato ma la Viola, forte di un roster competitivo e ben costruito, può iniziare a mostrare i muscoli.

Per la squadra reggina di coach Benedetto, reduce dalla brillante vittoria esterna contro la Paffoni Omegna, si tratta della seconda partita casalinga, un’opportunità tutta da sfruttare per proseguire la striscia positiva e regalare il primo successo interno ai propri tifosi (3.500 nella prima uscita ed oggi chiamati ad incrementare questo numero).

La partita contro Scafati, compagine allenata dal siciliano Perdichzzi, rappresenta un test di assoluta importanza per i nero-arancio in quanto gli ospiti vengono accreditati tra le squadre di prima fascia, costruita per il salto di categoria.

Squadra e società puntano sul fattore casalingo e quindi su una buona cornice di pubblico per mettere maggiore pressione agli avversari.

Un successo dei reggini contro i campani significherebbe molto sotto il profilo del morale e della classifica ma, soprattutto, servirebbe a lanciare un messaggio chiaro e forte alle altre squadre del girone ovest dell’A2, specialmente in vista del prossimo turno: alle 16 di domenica prossima, infatti, i neroarancio giocheranno un’altra sfida super contro quella che, sulla carta, ed esclusivamente su quella, contende ai reggini il ruolo di squadra da battere: la fortissima Ferentino dei vari Gigli, Bulleri ed Imbrò.

Al momento la Viola può contare sull’affidabile coppia di americani Freeman-Brackins, capaci di portare in dote anche una buona percentuale di punti, ma anche sulla crescita del play Spinelli (ex di turno) che conosce molto bene gli avversari di Scafati e sui progressi del pivot Crosariol, divenuto in poco tempo un punto di riferimento sotto i tabelloni difensivi e offensivi. Tra gli ex di turno rivedremo al Palacalafiore l’ala forte Massimo Rezzano, lo scorso anno apprezzato in canotta nero-arancio e uomo di fiducia per tante stagioni per l’attuale coach della Viola Giovanni Benedetto.

Che squadra è Scafati: probabilmente più dinamica e meno “pesante” della Viola. Il play Usa Mayo aveva richieste anche nella massima serie e si propone come uno dei migliori Usa del campionato.

Simmons, atleta arrivato in Campania durante il brevissimo corso targato Ciccio Ponticiello, è una sicurezza nel pitturato e sarà compito dei vari Crosariol (super le sue due prime prove in canotta Viola), Ghersetti, Brackins e Lupusor contrastarlo.

Portannese può diventare imprendibile, attenzione all’eclettico Nicholas Crow, vecchio pallino di mercato della Viola.

Tradizione? Quanta ne volete.

Se la Viola si può vantare di aver fatto muovere i primi passi con la palla in mano a Kobe Bryant, lanciato Ginobili e fatto assaggiare il basket europeo a Ben Wallace, in quel di Scafati ci sono addirittura tre compagini cittadine tra A2, Serie B (giocano nel medesimo girone del Catanzaro con in campo un ex giallo-rosso come Mlinar) e Serie C Gold (in C Gold gioca un prodotto Viola, Bruno Rappoccio).

Arbitrano Alessandro Nicolini di Santa Flavia di Palermo, Alex D’Amato di Roma e Simone Patti di Montesilvano (PE).

La gara sarà trasmessa in diretta video streaming sulla piattaforma LNP TV in abbonamento e in diretta radio sulla radio ufficiale della Viola, Radio Touring 104. La differita dell’incontro sarà trasmessa martedì 20 Ottobre alle 21 su Reggio TV (canale 14 del digitale terrestre) e mercoledì 21 su Video Touring ( canale 655 del digitale terrestre).

Queste le probabili formazioni:

Viola RC: Spinelli, Rullo, Freeman, Ghersetti, Brackins, Mordente, Crosariol, Lupusor, Costa, Sindoni. Coach Benedetto.

Scafati: Portannese, Crow, Spizzichini, Rezzano, Melillo, Baldassarre, Mayo, Simmons, Matrone, Loschi. Coach Perdichizzi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons