GENNARO RUBINO SALUTA COSI’

E’ stato il simbolo del basket a Lamezia per più di vent’anni.

Non ha mai mollato di un centimetro il suo impegno ed oggi, non parteciperà al prossimo campionato di Serie B del Basketball Lamezia.

Un peccato non vederlo in scena, anche perché, nonostante una carta d’identità che scrive 1976 le ragioni tecniche e la sua voglia di vincere poteva battere qualsiasi ragione anagrafica ritrovandolo, ancora una volta, incredibilmente protagonista.

Gennaro Rubino attraverso questo video ripercorre la sua carriera e palesa le motivazioni di questa scelta.

La nota

E così quel momento e’ arrivato anche per me.

Per qualcuno in forte ritardo, per il sottoscritto, e per ciò quello ha sempre detto il CAMPO, invece, “troppo presto”……oppure no, sta di fatto che il cerchio si è DEFINITIVAMENTE chiuso.

Finisce quì il mio rapporto con il Basket A LAMEZIA, targato per tanti anni Neocastrum, Amatori Sambiase, Blue Team 88, Virtus Basket Gabriele Rettura ed, infine, Lamezia Basketball.

Sono giorni colmi di pensieri ed emozioni contrastanti, dovuti certamente a quel pizzico di amaro in bocca per COME si è arrivati ad una tale conclusione.

Le cose belle, pero’, si sa, a volte durano poco e non sempre hanno un lieto fine.

Perché ciò accada, in particolare, ci vuole unita’ di intenti e sentimenti e, pertanto, la mia voglia (seppur intrisa da paure e dubbi) di disputare un’ultima ed elettrizzante stagione in B con la casacca n. 9, DA SOLA, non è stata sufficiente.

Passare dalle lacrime di gioia di Palmi, quando nel lontano 1995, contro i “colossi” dell’All Stars Reggio Calabria, si conquistava la C2, a quelle, sempre di gioia, di Reggio Calabria, quando, nel lontano 1999 battevamo il Botteghelle e si approdava, sempre per la prima volta, nel campionato nazionale di Serie C1, a quelle di dolore, sportivamente parlando, di Fabriano dove la B ci sfuggiva per un punto, poi a quelle di liberazione di Taranto dove era proprio l’ultimo tiro a “restituirci” la tanto desiderata Serie B (e che cavolo, ma basta, a distanza di 19 anni ancora che gioca sto Rubino!!Ma diamo spazio ai giovani!!) ed, infine, a quelle, del tutto inaspettate, di “dolore” del 27 Luglio scorso, Vi sembrera’ strano, ma è stato un attimo.

Mi conforta e mi inorgoglisce, pero’, l’esserci sempre stato, e SEMPRE da protagonista, negli anni in cui la Lamezia cestistica conquistava i suoi storici traguardi.

Per me è stato come andare a Roma e non vedere il Papa’, ma non perché non lo volessi e/o meritassi.

Il ringraziamento di tutti questi anni passati insieme va, pertanto, in primis anche a chi, per presunti motivi fisici, di età, tecnici etc etc ha reputato non fosse piu’ il caso di andare avanti, del resto perché è pur sempre con loro che ho raggiunto tali traguardi.

Il ringraziamento piu’ forte, pero’, concedetemelo, va a chi, per tanti anni, ha riempito il palasparti di Lamezia Terme ed il mio cuore, sostenendomi, incitandomi e facendomi sentire sempre, ancor di piu’ dopo gli anta e forse in modo un tantino esagerato, come un grandissimo giocatore e una bella persona.

Per questo, non potevo lasciarvi che con questo Video di due stagioni fa, quando quel coro di sottofondo iniziava a diventare in rituale ad ogni gara.

Grazie infinite @lamezia basketball fans, grazie infinite @Ilenia Graziano per aver creduto in me SEMPRE, anche quando, come spesso accade a casa propria (il detto “nemo propheta in patria” non poteva certo risparmiare me), qualcuno pensava non fossi all’altezza della situazione, dal lontano 1996 sino ai giorni nostri.

Sempre nel Cuore, Biancorosso e Gialloblu’ per sempre.

GRAZIE!

Gennaro Rubino #9

[wpdevart_youtube]-60EOIVWviI[/wpdevart_youtube]

Show Buttons
Hide Buttons