Gianluca Carpanzano è il nuovo capitano del Catanzaro

Andrea Scuderi, nuovo acquisto della Luiss di Roma può stare sereno: la fascia di capitano della massima espressione del basket catanzarese è in buone mani.

Il giovanissimo Gianluca Carpanzano, atleta convocato in nazionale Under 18 nella passata stagione è il nuovo capitano giallo-rosso e succede proprio al ’92 Scuderi dopo le proficue annate da Capitano dell’attuale allenatore della Planet, Andrea Cattani.

 

La nota stampa

 

Una nuova intrigante stagione di palla a spicchi è ormai alle porte per la Planet Basket Catanzaro, pronta con la mente e con il fisico, a tuffarsi in un campionato ostico e pieno di insidie. In attesa di definire compiutamente il proprio roster, la squadra ha scelto il proprio capitano, non prima di aver augurato le migliori fortune ed i più grandi successi sportivi e professionali a colui il quale ha portato la fascia al braccio con orgoglio sino a ieri e cioè Andrea Scuderi, da poco ufficialmente passato alla Luiss Roma. I gradi di capitano per la prossima stagione sono passati infatti a Gianluca Carpanzano, atleta che rappresenta uno dei più fulgidi esempi della politica giovanile del network giallorosso. Classe 1995, ha da sempre calcato il parquet del capoluogo, distinguendosi durante tutta la trafila dei campionati under, sin dai primi passi nel minibasket. Una personalità positiva ed ambiziosa, votata al sacrificio, all’abnegazione ed alla cultura del lavoro quotidiono, un esempio per quei ragazzini che intendono provare ad emergere in una società che punta ad occhi chiusi sul proprio vivaio. Gianluca, protagonista sin dalle prime apparizioni in C regionale con la gloriosa canotta della Virtus, è reduce da un ottimo campionato di serie B, durante il quale si è distinto come uno delle guardie più talentuose e di maggiore prospetto. E’ bastato uno sguardo di intesa tra i giallorossi per la scelta del nuovo capitano, Carpanzano ha tanta voglia di crescere, provando a far diventare grande – insieme a lui – tutto il gruppo catanzarese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons