Gioia con grinta e scioltezza,successo in gara uno

 

 

Maestria al potere grazie all’uomo più rappresentativo ed a quanto pare decisivo della sfida:James William Warwick,atleta arrivato ad un passo dalla promozione in Dnc  ed al titolo di Mvp del campionato.Nei suoi occhi c’è tanta voglia di riscatto dopo la finale persa per un soffio nella passata stagione.La vittoria in gara uno,però, non sarà tutta per lui.

Sarà il gruppo gioiese a convincere con una prova di squadra molto compatta.Villa,invece, dovrà lavorare molto sulle soluzioni offensive.Realizzare 21 punti dopo due quarti è,senza ombra di dubbio un brutto segnale in vista del proseguo di finale-

Nel primo periodo parte forte il Gioia:il primo quarto è un capolavoro sui due lati del campo. I locali sembrano aver preparato al meglio il match.

Villa parte lento e segnerà prevalentemente con il solo  Giovanni Pellicanò per tutto il primo quarto.

L’inglese Warwick, invece inizia il suo tour da “fenomeno” ben supportato dal reggino Giacomo Genovese. “Jack” parte alla grande. Forte in difesa, super concreto in attacco con una tripla ed un ottima palla rubata con contropiede successivo.

Nel secondo periodo, Villa continua a segnare realmente con il contagocce. La Gioiese tiene botta e comanderà le danze. Il 36 a 21 all’intervallo lungo parla da solo.

Nel terzo periodo gli ospiti partono carichi, probabilmente un po’ troppo cercando di bloccare la voglia di vincere del Gioia. La gara s’innervosisce più del dovuto. Contatti molto ruvidi e “bagarre” pura sotto gli occhi di un duo arbitrale nel complesso da rivedere.

La Gioiese resta comunque avanti. Villa San Giovanni proverà a premere il piede sull’acceleratore raggiungendo anche il meno nove ma, l’inerzia del match sarà sempre per i locali.

Menzioni positive per due giocate decisive: per il polacco Milos  Krajesky autore di due canestri importanti nel momento clou della gara; e del giovane play Sabino Russo, “gioiese doc” carico di responsabilità dopo la partenza di Mermolia: per lui, i due rimbalzi offensivi catturati nel momento topico della gara varranno realmente tanto.

Terminerà 65 a 53. Per la Gioiese termineranno in doppia cifra Warwick,Genovese e Krajesky. Nel Villa, sedici punti per Pellicanò.

 

Mercoledì si replica ad Archi di Reggio Calabria alle ore 20.45. La Cestistica provera ad usufriuire del primo match point per volare in Dnc, Villa proverà a ritrovare la confidenza con il canestro per pareggiare i conti.

 

Cestistica Gioiese – Basket Villa San Giovanni 68-53

(25-13,36-21,50-43)

Gioiese Romeo 6,Pate 11,Russo 5,Genovese 15,Krawjesky 12,Warwick 19,Callè,Piromalli,Rosace, Bovalino.Coach Ugo Latella

Villa s.g:Pellicanò 16,Costabile 3,Miloro 2,Sergi 6,De Stefano 2,Canale 7,Postorino 5,Tripodi 9,Delfino 3 Cotroneo Coach Eugenio Dattola

Arbitri Micino e Riitano di Cs

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons