GLI AVVERSARI DELLE CALABRESI:NARDO’ E TARANTO SONO LE PIU’ FORTI

Il Gironcino D2 ai Raggi X.Imprevedibilità, tanta gioventù e la possibilità di stupire, giornata dopo giornata. Gli ex di Calabria? Donato Vitale a Bisceglie, Marcelo Dip a Nardò, Duranti,Morici e Azzaro a Taranto,Markovic a Ruvo, Dell’Uomo a Molfetta e Paparella a Monopoli.

 

Il nuovo format presenta un raggruppamento totalmente pugliese e calabrese, dopo il forfait, clamoroso ed inaspettato dell’Olimpia Matera, team che sulla carta poteva veleggiare altissima in classifica ed il ripescaggio del volenteroso Monopoli.

La sintesi? Nardò e Taranto davanti alle altre.

Il resto del gruppo, probabilmente, è da pronosticare sotto i regimi del più ampio equilibrio ed imprevedibilità.

Il Basket mercato e qualche colpo inaspettato potrebbe cambiare le carte in tavola in ogni momento.

I team avversari delle calabresi.

 

Bisceglie: Tonica e volitiva la squadra affidata alla guida di Coach Marinelli con la formula dei cinque senior e dei cinque under.

Santucci, Caceres sono giocatori di spessore, idem Sirakov(fece molto male colpendo come un caterpillar due anni fa contro la Viola in B vestendo la maglia del Catania), atleta accostato alla Pallacanestro Viola durante l’anteprima di mercato.

Attenti all’ex: c’è Donato Vitale,uno degli eroi della Viola di Matteo Mecacci.

 

Molfetta:Imprevedibile e molto giovane, ancora attiva sul mercato e con due uomini faro, come Bini e Visentin, bocche di fuoco alla corte di Coach Carolillo per una squadra che vuole salvarsi provando a togliersi qualche soddisfazione.

Nel team gioca anche un atleta di Calabria, cresciuto nella New Team Crotone e formatosi nella Planet, il talentuoso Daniele Dell’Uomo.

 

Monopoli:Dovevano giocare una C Gold ad alta quota sotto la guida di Coach Pietro Millina con tanto di straniero nel roster, si ritrovano al piano di sopra, inaspettatamente ma con un team che può far bene e che sembra ancora attivissimo sul mercato(vuole un cinque che non sarà l’ex Matera Brunetti). L’ex Viola Paparella sarà il regista, Vanni Lo Quintana è il bomber che tutta la B vorrebbe.

 

Nardò:Insieme a Taranto, potrebbe essere una squadra da vertice per questo gironcino.

Gli ottimi feedback di Supercoppa sono lampanti ed hanno messo in luce una squadra quadrata che non molla mai.

Non ci sarà il fattore campo che ha permesso, due anni fa di poter eliminare la Juve Caserta(speriamo solo temporameneamente a causa della pandemia) ma il team sembra realmente “sul pezzo”(ricordi straordinari quelli vissuti con Zampolli da bomber)

C’è un ex Viola e Catanzaro,il totem argentino Marcelo Dip.

 

Ruvo:Il team di Coach Patella è imprevedibile e dovrà lottare, in primis per salvarsi.

Sotto canestro gioca il veterano Ignacio Ochoa,classe 1979 con esperienza infinita maturata in patria ed in giro per tutta la penisola. Squadra tutta da scoprire. In rampa di lancio c’è l’ex Planet Nikola Markovic, reduce dalla A2 di Scafati, giocatore che promette cifre da urlo e belle giocate.

 

Cus Jónico Taranto: Sulla carta e solo su quella, è la squadra più completa del raggruppamento è nelle mani di Coach Davide Olive

Stanic in regia è garanzia di materia grigia,rendimento ed ottima pallacanestro, una sorta di Esteban Cambiasso del nostro mondo. 

A tal proposito, il tasso dell’alma argentina lo porta in auge Nico Morici, atleta cresciuto a Catanzaro che è da considerarsi un crack a questi livello, Santiago Bruno è una garanzia. Il classe 93 è una passaporto d’alta quota.Sotto le plance c’è ricco assortimento con l’ex Lamezia,l’italo-brasiliano Bruno Duranti, l’ex Viola Azzaro e l’ottimo Matrone.

Show Buttons
Hide Buttons