I BELLI DENTRO SONO TORNATI

Nuovo Main Sponsor per i calabro-milanesi: è Pietra Kappa. A Milano è successo contro la Baffalorese.I migranti colpiscono ancora.
 
Finalmente si torna a parlare di Belli Dentro! Gli emigrati reggini che infiammano il basket milanese non erano scomparsi… Semplicemente hanno inanellato una serie di 8 sconfitte consecutive e si vergognavano di esistere, figuriamoci scrivere un articolo in cui distruggere ancora di più la reputazione. 
Ma venerdì 12 Dicembre è accaduto un evento incredibile: HANNO VINTO. 
Probabilmente tutto il merito va allo sponsor “PIETRAKAPPA: la botteguccia del conoscere” ed alla sua fornitura di salami e formaggi.
 
Gli avversari, per un semplice mistero dettato dai sorteggi discriminatori UISP, erano gli stessi di quella della settimana prima. I Belli Dentro, grazie ad una prova corale finalmente soddisfacente, riescono anche a ribaltare il -13 dell’andata.
Autentico trascinatore della sfida è stato Andrea Schiavone. Una performance incredibile nel primo quarto con i suoi 9 punti consecutivi. Poi, superati i 5 minuti gioco,  ha iniziato a mancare ossigeno nel cervello ed ha iniziato a deliziare la folla (ben due ragazze impegnate ed il padre di Ale il Bello) con terzi tempi stoppati dal tabellone e passaggi dietro la schiena diretti nelle mani degli avversari. 
Angelo Strati è il solito metronomo della squadra. Con sapienza, calma e classe ha orchestrato ogni attacco dei BD. A volte si ricorda che la palla può anche andare verso il canestro e mette a segno delle penetrazioni cruciali. 
Johnny Tortorella è una mina impazzita. Quando meno te lo aspetti punisce come un condor! Un palleggio imprevedibile, una corsa saltellata che assomiglia a quella di un cerbiatto innamorato ed una capacità innata nel bucare le zone piombe milanesi. 
Dott. Polito Gaetano si vede fischiare troppo presto dei falli che lo limitano notevolmente nel minutaggio. La regola che vieta le indagini endoscopiche durante la gara sembrano fatte ad personam. Farà ricorso! 
Davide Arillotta gioca con una vistosa fasciatura alla mano a causa di una brutta ustione da olio bollente esploso mentre cucinava le Crispelle! Questo non lo impensierisce e batte un record mondiale: ha iniziato a protestare minacciosamente con l’arbitro ancor prima della palla a 2. La colpa dell’uomo con la maglia arancione è stata quella di risultare troppo lento nel far iniziare la partita causando un brutto raffreddamento alle articolazioni del numero 7:1. 
Prima partita da head coach per l’infortunato Fabio Schiavone  che non dice una parola per tutta la gara, ma risulta il più attivo in pizzeria. 
Ale il Bello è sempre il più bello in campo. Gli avversari, pieni di gelosia, gli buttano piccio e lui si gira la caviglia. 
Dejan Radovanovic in difesa è un fattore! Dove c’è lui non passa nessuno, pena la randellata che ti manda in ospedale. 
Donelli nell’ultimo quarto riceve per la prima volta in 2 anni un passaggio da Andrea Schiavone… segna e torna in difesa correndo a braccia aperte come Tardelli! Una scena commovente vietata ai deboli di cuore.  
 
 
BELLI DENTRO – BOFFALORESE : 57 – 43,
 
BD: Strati 3, Tortorella 4, Donelli 2, Dott. Polito 7, Schiavone A. 19, Radovanovic 4, De Fazio 3, Arillotta 15. Allenatore: Schiavone Senior.
Show Buttons
Hide Buttons