I CAMPIONATI NAZIONALI POTRANNO CONTINUARE

La serie A continuerà fino a nuova disposizione, A2 e B potranno inizieranno come da accordi, con una settimana di ritardo rispetto ai precedenti, il 22 novembre.

Non ci sarà nessun impedimento alla prosecuzione dei campionati nazionali dilettantistici anche dopo il nuovo DPCM in uscita nelle prossime ore.

Oltre alla serie LBA,  e A1 e A2 femminile già in corso, anche A2 e Serie B(campionato dove militano el calabresi Pall.Viola e Mastria Academy Catanzaro) potranno iniziare la stagione, proseguendo l’attività a dispetto delle restrizioni alla mobilità territoriale contenute nel nuovo provvedimento del Governo che reciterà così:“Vietato ogni spostamento in entrata e in uscita dalle Regioni e anche tra Comuni e Province della stessa Regione, salvo che per spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità ovvero per motivi di salute”.

Un sospiro di sollievo – per adesso – Resterà in vigore il comma E dell’articolo 1 che prevede “sono consentiti soltanto gli eventi e le competizioni ‒ riconosciuti di interesse nazionale con provvedimento del Comitato olimpico nazionale italiano (CONI) e del Comitato italiano paralimpico (CIP) ‒ riguardanti gli sport individuali e di squadra organizzati dalle rispettive federazioni sportive nazionali, discipline sportive associate, enti di promozione sportiva ovvero da organismi sportivi internazionali, all’interno di impianti sportivi utilizzati a porte chiuse ovvero all’aperto senza la presenza di pubblico. Le sessioni di allenamento degli atleti, professionisti e non professionisti, degli sport individuali e di squadra, partecipanti alle competizioni di cui alla presente lettera, sono consentite a porte chiuse, nel rispetto dei protocolli emanati dalle rispettive Federazioni Sportive Nazionali, discipline sportive associate e Enti di promozione sportiva”, mentre nelle regioni che diventeranno Zona Rossa saranno proibiti gli allenamenti all’aperto anche in forma individuale e con distanziamento. Di fatto i campionati nazionali dilettantistici maschili e femminili rientreranno nelle attività lavorative consentite per poter uscire di casa per “comprovata necessità”.

I campionati regionali dalla Gold in giù, inclusi i campionati giovanili d’Eccellenza e regionali sono stati sospesi in tutta Italia(o quasi), inclusa la Calabria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons