I SOCIAL HANNO DECISO: BALDASSARRE MVP IN NERO-ARANCIO

L’inizio dei sondaggi Rac ha raccontato la strepitosa stagione della Viola Reggio Calabria di Marco Calvani.
E’ impossibile trovare un vero Mvp all’interno di un collettivo che ha gettato il cuore oltre l’ostacolo.
E’ impossibile parlare di singoli, statistiche e prestazioni considerando che la compagine leader del girone di ritorno del raggruppamento Ovest, totalmente ignorata dai voti della Lega Pallacanestro ha mostrato la più bella ed incisiva pallacanestro del girone.
Il finale shock dovuto alla scottante problematica fideiussione pone grossi dubbi sul futuro del club che adesso aspetta l’esito definitivo dell’Alta Corte del Coni con data di Giudizio ancora da stabilirsi.

Nel frattempo, i nostri lettori si sono cimentati all’interno del primo e difficilissimo  sondaggio stagionale all’interno di una rubrica che continuerà fino al mese di Luglio e che permetterà ai nostri utenti social di votare i propri beniamini dalla Serie A2 alle minors.

Nello speciale sondaggio dedicato all’Mvp in nero-arancio prevale Patrick Baldassarre, gladiatore che, terminata l’esperienza alla Viola ha continuato a dispensare energia e bel gioco ai Tigers di Lugano nel PlayOff Svizzero uscendo in semifinale contro i Lions Geneve.

Al secondo posto, invece, troviamo la straordinaria stagione di Aj Pacher: lo statunitense ex Legnano, arrivato tra tanta diffidenza in riva allo stretto (in tanti avrebbero voluto un centro di stazza modello Mike Myers) ha stupito per grinta, dedizione, e risultati con giocate d’alta scuola.

Terzo posto per il Capitano Agustin Fabi: l’argentino non ha assolutamente bisogno di presentazioni o descrizioni ed ha giocato la più bella stagione da quando veste la canotta della Viola. Trascinatore dentro e fuori dal campo continuando la tradizione dell”Alma in nero-arancio di ginobiliana memoria.

Quarto posto “atipico” per l’atleta che è probabilmente migliorato di più in tutto il girone della cadetteria: Riccardo Rossato.
La cura Calvani ha trasformato lo specialista difensivo in un play adattato ed in un attaccante di razza all’occorrenza: beniamino della folla e vero uomo in più dei calabresi.

Il primo posto, come detto, lo meriterebbero veramente tutti e mettere in piedi questo sondaggio è stato davvero difficile: dal play Caroti allo statunitense Chris Roberts, da Lorenzo Benvenuti ad Allen Agbogan, passando per il giovane Taflaj ed arrivando a due atleti che hanno giocato spezzoni di stagione come Marco Passera e Tommaso Carnovali. La speranza è che, questo gruppo, o parte di esso possa rivedersi da queste parti contro ogni pronostico di Maggio e contro qualsiasi tipo di rumors di mercato.

Show Buttons
Hide Buttons